Rubrica — Fiorentina

Viola travolti a Napoli

Prova imbarazzante di una squadra mai in partita. Incertezze in difesa. Si salvano solo Ilicic e Tello. Svanisce il sogno europeo. Un finale amaro per una stagione deludente


La partita era difficile. Il Napoli è senza dubbio superiore alla Fiorentina, ma la prova della squadra al San Paolo è stata decisamente imbarazzante. Poteva essere la partita dell'ultima chance per l'Europa, ma la Fiorentina l'ha buttata via.

Le scelte discutibili di Sousa che ha lasciato in panchina Chiesa e Tello e ha schierato Bernardeschi in un’assurda posizione da terzino destro hanno permesso a un Napoli in gran forma di fare agevolmente la partita. Il primo tempo è stato un soliloquio della squadra di Sarri. L’avvio dei partenopei è aggressivo. All'ottavo arriva il vantaggio azzurro con Koulibaly che segna sulla respinta sbagliata di Tatarusanu dopo un colpo di testa di Hamsik. La Fiorentina appare incerta e disordinata. Il gioco si caratterizza con un lento giropalla che non riesce a costruire alcuna trama offensiva. I Viola non riescono ad alzare il baricentro del gioco e subiscono gli attacchi del Napoli che al 25' coglie il palo esterno con un tiro di Mertens. Solo intorno alla mezzora si vede la Fiorentina in attacco, quando Ilicic con un tiro a effetto costringe Reina a deviare con un grande intervento. Potrebbe essere un'inversione di tendenza ma, in realtà, sarà l'unica occasione viola nel primo tempo. Il pallino del gioco rimane al Napoli che al 36' raddoppia, grazie all'ennesima disattenzione della Fiorentina: Cristoforo perde palla sulla trequarti e Insigne solo in area segna agevolmente.

Nel secondo tempo i Viola provano a spingere. Sousa toglie gli inutili Cristoforo e Olivera per inserire Tello e Babacar. La mossa è giusta, ma il Napoli segna ancora al dodicesimo con Mertens che approfitta in mischia dell'uscita a vuoto di Tatarusanu e dell'incertezza della difesa viola.

Due minuti dopo arriva anche un goal della Fiorentina con un bel tiro di Ilicic. I Viola col nuovo assetto riescono a essere più pericolosi, ma sono sbilanciati e il Napoli ne approfitta. Al diciottesimo Mertens realizza il quarto goal su una corta respinta di Tatarusanu, dopo un tiro di Hamsik.

La squadra di Sarri potrebbe segnare ancora ma non vi riesce, mentre la Fiorentina spreca con Babacar la palla del secondo goal. La partita finisce 4-1. Il risultato che significa la fine del sogno europeo certifica l'evidenza di una stagione fallimentare.

Queste le parole di Paulo Sousa a Premium: “Bernardeschi? Mi è piaciuto molto nelle ultime partite, specialmente sulla fascia. Sono contento della sua crescita e della sua qualità, rispetto alle altre partite giocate centralmente. Complimenti al Napoli, gioca molto bene con molta intensità e concentrazione. Abbiamo preso subito gol su corner, e abbiamo sofferto. Portano molti giocatori in attacco, veloci. Abbiamo attaccato e ci abbiamo provato. Ho dei pensieri, di continuare a lavorare questa settimana e di fare il meglio con i ragazzi. Come abbiamo fatto oggi contro una squadra forte. Secondo me è una delle squadre più forti con cui mi sono confrontato in tutta la carriera.

Poi cosa succederà a fine settimana? Grazie a Dio la vita mi ha dato la possibilità di stare nel calcio e fare l’allenatore. Il mio futuro è pensare alla prossima settimana, per cercare di vincere l’ultima partita. Come allenatore mi piace avere sempre una critica costruttiva. Mi piace il calcio, e come ho detto a Sarri, mi sono divertito in settimana a studiare le sue partite. Mio futuro in Italia? A me piace allenare, nella mia carriera ho preso la decisione di migliorare sempre. Rispetto tantissimo tutte le società che pensano a me, non accantono nessuna opportunità. Non so quel che sarà il domani”.

Napoli-Fiorentina 4-1

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho (23' st Diawara), Hamsik (19' st Rog); Callejon, Mertens (32' st Pavoletti), Insigne. Allenatore: Sarri

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo; Bernardeschi, De Maio, Vecino, Badelj, Olivera (8' st Tello); Ilicic, Cristoforo (8' st Babacar); Kalinic (35' st Saponara). Allenatore: Sousa

Arbitro: Rizzoli di Bologna

Marcatori: 8' pt Koulibaly; 36' pt Insigne; 12' st Mertens; 14' st Ilicic, 18' st Mertens

Note: ammoniti Albiol; Koulibaly, Vecino

Fiorentina — rubrica a cura di Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri

Alessandro Lazzeri — Giornalista e scrittore, laureato in Lettere, ha pubblicato su testate giornalistiche nazionali e locali (Paese Sera, Avanti, Teleregione, Industria Toscana, Michelangelo, Ricerche Storiche)

E-mail: fiorentina@nove.firenze.it