Rubrica — In cucina

vinoè 2017 a Firenze il 5-6 novembre 2017

Alla Stazione Leopolda la prestigiosa kermesse dedicata alle eccellenze enoiche italiane e internazionali


Più di 6.000 ingressi, 600 etichette coinvolte, 5.600 bottiglie stappate e oltre 90.000 calici serviti. Dopo il bilancio positivo della prima edizione, vinoè – la prestigiosa kermesse enologica firmata FISAR epatrocinata dal Comune di Firenze torna ad animare la città del giglio per regalare a tutti i wine lovers una due-giorni di rossi, bianchi e bollicine.

La seconda edizione di vinoè chiama a raccolta produttori indipendenti e grandi etichette, appassionati e operatori del settore per portare il pubblico alla scoperta delle eccellenze italiane e internazionali. Il vino, in tutte le sue forme e sfumature, è protagonista assoluto della manifestazione, che da domenica 5 a lunedì 6 novembre trasformerà la Stazione Leopolda di Firenze in una splendida vigna indoor.

Siamo orgogliosi di vinoè che mette al centro della città questa passione, la passione per il vino - dichiara Cecilia Del Re -Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Firenze - il mondo del vino è uno dei punti forti della tradizione fiorentina e italiana che avvicina al nostro territorio turisti da tutte le parti del mondo perché il vino fa parte dell’identità delle nostre terre [...] Le porte del Comune di Firenze sono aperte per discutere nuovi progetti da sviluppare e la possibilità di collaborare con FISAR è sicuramente preziosa per valorizzare il nostro territorio. Non possiamo non vedere FISAR come un interlocutore prezioso per Firenze.”

Tavole rotonde con i grandi esperti del panorama enoico, cooking showper scoprire abbinamenti e nuovi sapori, degustazioni verticali guidate daiSommelier FISAR e dedicate ai più importanti vitigni nazionali e internazionali, più di 150 banchi d’assaggio: vinoè è una rassegna culturale unica nel panorama che vuole presentare uno spaccato della migliore realtà enoica nazionale e mondiale.

FISAR, da sempre attenta allo studio e alla valorizzazione degli abbinamenti enogastronomici, firma quest’anno una kermesse dai profumi orientali. L’eccellenza del vino italiano incontra una cucina ricca di contrasti – piccante-amaro, salato-dolce, croccante-morbido – e dai sapori intensi in un viaggio sensoriale attraverso territori e zone vitivinicole pregiate e meno conosciute.

Il binomio indissolubile, vino e cibo, è da sempre al centro dell'offerta didattica di FISAR e si concretizza nel terzo livello del suo Corso per Sommelier, un percorso formativo sull’alimentazione e la metodologia dell'abbinamento con docenti altamente specializzati.

vinoè prende il via domenica 5 novembre e lunedì 6 novembre. La partecipazione, aperta al pubblico, ha un costo di ingresso di 15 euro per i soci e di 25 euro per i non soci.

Redazione Nove da Firenze