Rubrica — Mostre

Videoinstallazione di ISIA dal 27 ottobre alll'Accademia di Belle Arti

Trailer // Un Ponte sull'Arno

Un progetto che ha al centro il fiume Arno e che verrà successivamente utilizzato per le attività didattiche


L'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze presenta la video installazione “Un Ponte sull’Arno”, un progetto realizzato nell’ambito dei corsi di Digital Video ed Elementi di Programmazione. L’evento si inaugura il 27 ottobre 2017 (ore 18:00) presso il Loggiato dell’Accademia di Belle Arti di Firenze e sarà visibile al pubblico dal 28 ottobre al 10 novembre. Il progetto è finanziato dal MIUR nell’ambito del concorso nazionale “Progetti didattici nei musei, nei siti di interesse archeologico, storico e culturale o nelle istituzioni culturali e scientifiche” ed è realizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Firenze, l’Istituto Professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiere “Bernardo Buontalenti” e con la società di produzione cinematografica Vertigo. Un “Ponte sull’Arno” si avvale del supporto di Publiacqua e verrà utilizzato nell’ambito dell’attività didattica sul corretto utilizzo delle risorse, didattica destinata alle scuole di ogni ordine e grado e ai cittadini del territorio. L’opera, nel quale il fiume Arno è protagonista, mette al centro la sensibilizzazione rispetto ai temi della responsabilità e della consapevolezza dell’uso della risorsa acqua che - come ogni elemento naturale - da prezioso e fondamentale alleato può rapidamente trasformarsi in un nemico mortale, se non opportunamente gestito e rispettato. La storia dell’Arno è legata ai nostri territori e con essi disegna un’identità culturale unica e irripetibile, per questo l’allestimento è anche un omaggio a tutti quei fiorentini (e non) che nel tempo hanno saputo resistere alle violente intemperanze del fiume, ogni volta ricostruendo le loro vite con pazienza e tenacia rafforzando il rapporto tra la città e il fiume stesso. A corredo del video, una postazione di approfondimento multimediale didattico. La ricerca è basata su materiali storici che permettono l’esplorazione di temi di importanza sociale, storica, culturale, strutturale ed ambientale con diversi livelli di approfondimento. Il progetto si colloca perfettamente nel filone didattico progettuale perseguito dall’ISIA che da anni interpreta il Design, non soltanto come una esperienza progettuale estetica e tecnologica in genere, ma anche evidenziandone la responsabilità sociale ed ambientale. Progettare significa infatti sempre più anche farsi carico delle problematiche legate alla sostenibilità sociale ed ambientale, questioni che sono di giorno in giorno sempre più evidenti.

Redazione Nove da Firenze