​Viaggia su scooter rubato con patente revocata da 6 anni

Gli agenti della Polizia Municipale in borghese erano impegnati nell’attività di controllo del territorio. A Prato targhe straniere e neopatentati nella rete dei controlli


È stato il suo atteggiamento, inspiegabilmente guardingo, a destare il sospetto della Polizia Municipale. Sospetto fondato visto che il giovane stava utilizzando uno scooter rubato senza patente. Per lui è scattata la denuncia. Il fatto è accaduto ieri in via Doni. Gli agenti della Polizia Municipale in borghese erano impegnati nell’attività di controllo del territorio quando hanno notato un ragazzo in sella ad un SH Honda 300 nuovo di zecca che stava parcheggiando a margine della strada. A destare l’attenzione degli agenti è stato il suo atteggiamento che, da normale, è diventato improvvisamente guardingo alla vista dell'auto senza insegne della Polizia Municipale tanto che gli agenti, mentre lo scooterista si stava dirigendo a piedi verso viale Redi, si sono fermati e hanno effettuato un accertamento sulla targa dello scooter. Il mezzo è risultato rubato in zona Ponte alla Vittoria appena tre giorni prima e che era stato oggetto di una denuncia di furto da parte del proprietario. A questo punto, quando pochi minuti dopo il giovane è tornato a riprendere lo scooter pensando di averla fatta franca, gli agenti si sono avvicinati chiedendogli i documenti. Dalla carta di identità è emerso che si trattava di un ventisettenne italiano residente a Scandicci e che aveva la patente revocata dal 2011. Quando gli agenti hanno chiesto informazioni sul mezzo, il giovane si è innervosito iniziando a inventare scuse sulla provenienza. Gli accertamenti sono continuati al comando: il giovane, risultato noto alle forze dell’ordine e già denunciato per diversi ipotesi di reato, è stato denunciato per ricettazione. Lo scooter è stato quindi restituito al legittimo proprietario che ha ringraziato più volte gli agenti per il ritrovamento.

A Prato ieri una pattuglia di motociclisti della Polizia Municipale ha effettuato un controllo su un'auto munita di targa provvisoria tedesca per l’esportazione, risultata scaduta l’8 settembre scorso. Al conducente, un cittadino cinese di 30 anni, è stata contestata la circolazione con veicolo non immatricolato e senza copertura assicurativa. Il veicolo è stato sequestrato ai fini della confisca. Sempre ieri pomeriggio i motociclisti di piazza Macelli hanno controllato un'auto con alla guida un cittadino cinese di diciannove anni neopatentato. Il veicolo (180 kw) è risultato troppo potente per essere condotto con patente conseguita da meno di un anno, che è stata quindi ritirata per la sospensione.

Redazione Nove da Firenze