Venerdì 21 ottobre sciopero generale nazionale

A Firenze manifestazione ore 9,30 Piazza Beccaria. Trenitalia: pressoché regolari i servizi locali. Probabili chiusure dei cimiteri comunali


Lo sciopero è indetto dalle organizzazioni sindacali USB, Cib Unicobas e Usi per la giornata di venerdì, 21 ottobre, per la difesa dei diritti del lavoro e dello stato sociale, per difendere ed applicare la Costituzione del 1948, per dire basta al governo Renzi e al massacro sociale. Il 22 ottobre manifestazione nazionale a Roma per dire NO alla Controriforma Costituzionale ed a tutti i suoi autori.

Circoleranno regolarmente le Frecce Trenitalia in occasione dello sciopero nazionale del personale ferroviario che aderisce all’astensione generale proclamata da una sigla sindacale autonoma, dalle ore 9 alle 17 di venerdì 21 ottobre 2016. Saranno inoltre garantiti i convogli elencati nell'apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull'orario ufficiale di Trenitalia e sul sito trenitalia.com nella sezione “in caso di sciopero”. Alcuni treni Intercity che non rientrano tra quelli “garantiti” potranno essere cancellati o limitati nel percorso. Nel trasporto regionale, sebbene la fascia oraria dello sciopero non contempli servizi minimi previsti per legge, Trenitalia sarà impegnata a offrire un adeguato livello di servizio che sulle principali linee si preannuncia pressoché regolare. Nel corso dello sciopero sarà in ogni caso assicurato il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino con il “Leonardo Express”.

I cimiteri comunali potrebbero restare chiusi. I servizi di esposizione, ricezione e deposito salme presso le Nuove cappelle del Commiato e i locali dell’Obitorio saranno regolarmente garantiti.

Redazione Nove da Firenze