Valentino Rossi in pista al Mugello, via libera dai medici della MotoGp

Foto di Marco Savino

Dopo tanta attesa finalmente l'ok per "il dottore" a correre al GP d'Italia. VR46 scenderà in pista venerdì 2 giugno per le prime libere. Grande attesa per la gara di domenica 4 giugno, sesto appuntamento del Motomondiale


Finalmente c'è il via libera da parte dei medici della MotoGp per Valentino Rossi a scendere in pista per la sesta gara del Motomondiale. Era grande l'attesa per l'esito della visita effettuata giovedì mattina proprio presso il circuito mugellano. Un controllo reso indispensabile dopo l'incidente in cui Vale era incorso la settimana passata mentre si allenava con una moto da cross e che lo aveva visto ricoverato in ospedale per alcuni giorni.

Venerdì 2 giugno mattina le prime libere saranno il vero banco di prova per capire se Rossi si sarà ripreso del tutto dall'incidente, e se potrà dimostrarsi competitivo a caccia dei punti necessari per riprendere terreno sul compagno di squadra Vinales. 

Al Mugello anche quest'anno si attende il pubblico delle grandi occasioni con un tripudio di giallo inneggiante ai colori di Valentino e la scritta "Mugiallo". 

Da ricordare che il Mugello è la casa della Ducati con una intera tribuna dedicata, la Tribuna Ducati. Le due rosse saranno sicuramente sotto esame e c'è da dire che lo stesso circuito è molto adatto alla Desmosedici, e in particolare va ricordato come Jorge Lorenzo qui abbia vinto cinque delle ultime sei edizioni, seppur in sella ad una Yamaha. L'ultima vittoria di una Ducati al Mugello risale al 2009 quando a guidarla era l'australiano Stoner. 

Ricordo di Hayden

Il GP d'Italia è la prima gara senza Nicky Hayden, e per ricordarlo in mostra nel paddock sono state disposte le moto utilizzate dal pilota americano nella sua carriera. Non mancheranno inoltre adesivi su carene delle moto e tute dei piloti per ricordare il pilota scomparso il 22 maggio scorso. 

Stefania Guernieri