Un caso di meningite a Borgo San Lorenzo

L'annuncio oggi dall'AUSL Toscana centro. Coinvolgere i cittadini nelle scelte di salute: un convegno il 25 ottobre


Firenze - Una paziente residente a Scarperia, nata nel 1938, ricoverata dallo scorso giovedì all'ospedale di Borgo San Lorenzo, per un trauma, è successivamente risultata positiva all'infezione da meningococco C. Non era vaccinata. La conferma della malattia è giunta dal laboratorio dell'Az. Ospedaliera Universitaria di Careggi. E' già stata effettuata l'inchiesta epidemiologica da parte del dipartimento di prevenzione della Azienda USL Tc, area fiorentina, ed è in corso la profilassi per i contatti ed i conviventi che nei sette giorni precedenti l'esordio della malattia hanno avuto contatti stretti e ravvicinati con il caso. La profilassi è stata estesa agli operatori del presidio ospedaliero ed al personale del trasporto sanitario. La paziente è al momento ricoverata in area medica, nel reparto diretto dal dottor Stefano Spolveri e le sue condizioni cliniche non destano preoccupazione. Dal 1 gennaio 2017 ad oggi è il quarto caso di meningite da meningococco C che si verifica nell'Azienda USL TC. Si coglie l'occasione per ricordare che la Campagna regionale straordinaria per vaccinarsi contro il meningococco C prosegue fino al prossimo 31 dicembre anche presso i medici e i pediatri di famiglia.

"Coinvolgere il cittadino, coinvolgere le comunità per decisioni di salute condivise e consapevoli", è il titolo del seminario organizzato dal Centro gestione rischio clinico della Regione Toscana, in collaborazione con il Formas (Laboratorio regionale per la formazione sanitaria), che si terrà mercoledì 25 ottobre dalle 9 alle 14 a Firenze, nell'Auditorium Sant'Apollonia, via San Gallo 25. Il seminario, un evento aperto a cittadini e operatori, costituisce la giornata di lancio della terza edizione del corso Accademia del cittadino, che intende formare ai temi della salute e della sanità i rappresentanti di cittadini e pazienti, per sviluppare una rete di cittadini esperti e consapevoli, in grado di partecipare attivamente a livello locale e regionale verso un miglioramento continuo della qualità e della sicurezza dei servizi sanitari. Il seminario sarà aperto dai saluti dell'assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi e dell'assessore a welfare e sanità del Comune di Firenze Sara Funaro. Dopo l'introduzione di Riccardo Tartaglia, responsabile del GRC, è previsto un intervento di Susan Sheridan, fondatrice del programma "Patients for patient safety" dell'rganizzazione mondiale della sanità.

Redazione Nove da Firenze