Rubrica — Running

Ultra Trail Via degli Dei: l'arrivo all'interno del Teatro Romano di Fiesole

La presentazione alla stampa venerdì mattina a Bologna


La città di Bologna ospita per il secondo anno consecutivo l’Ultra -Trail® Via degli Dei gara competitiva in ambiente naturale di 125 chilometri dal capoluogo emiliano a Fiesole ideata e organizzata dal’Asd Ultra -Trail® Via degli Dei di Monterenzio (BO) , in programma sabato 14 aprile con partenza alle 00:05 da Piazza VIII Agosto.

PERCORSO

 Dopo i primi quattro chilometri per arrivare in cima a San Luca, l’Ultra -Trail® Via degli Dei lascia la strada asfaltata per iniziare il sentiero che porta al “Parco Talon” di Casalecchio di Reno e ai Prati di Mugnano a Sasso Marconi. Al trentacinquesimo chilometro presenta la salita di “Monte Adone” con le “torri di pietra”, da Monzuno attraversa boschi di castagno e segue il crinale tra i fiumi “Savena” e “Setta” fino a Madonna dei Fornelli, paesino dell'Appennino bolognese. Pian di Balestra rappresenta la porta di ingresso nel territorio toscano ed è la strada per raggiungere il Passo della Futa fino alle tre vette più alte del percorso: Le Banditacce (m.1202) Poggiaccio (m.1196), Poggio Castelluccio (m.1131). Superato il Passo dell’Osteria Bruciata e San Piero , sale al Castello del Trebbio per proseguire fino a Tagliaferro e in cima alla Badia di Bonsolazzo da dove inizia la parte finale della gara che terminerà nel cuore dell’anfiteatro romano di Fiesole.

Per favorire la partecipazione di atleti con “meno carburante” alle 10:30 di Sabato 14 aprile p.v. dal Camping “Il Sergente” a Monte di Fò, Passo della Futa, partirà la prima edizione della “Flaminia Militare” di 55 chilometri .

L’itinerario altamente spettacolare condurrà i partecipanti a percorrere nella prima parte di gara la “Via degli Dei” e proseguirà la sua corsa per la “Flaminia Militare “ , antica strada romana transappenninica riportata alla luce dopo duemila anni da Cesare Agostini e Franco Santi, appassionati di storia e archeologia, che dal Castello del Trebbio conduce a Fiesole.

SIGILLI DI QUALITÀ

Le gare hanno ottenuto l’omologazione delle autorità mondiali che sovraintendono al Trail Running (corsa in ambiente naturale):

  1. Associazione italiana Ultramaratone & Trail associazione sportiva che non persegue scopo di lucro, si prefigge tra i principali obiettivi: la diffusione, la tutela, la promozione, il patrocinio, l'organizzazione di eventi e Campionati nazionali e la regolamentazione dei settori, come il riconoscimento e l'omologazione di percorsi e risultati secondo i dettami dello International Association of Ultrarunners, che opera sotto l'egida della Federazione mondiale dell’Atletica Leggera.
  2. International Trail Running Association organizzazione sportiva internazionale, che ha redatto le regole, sottoscritte il 3 settembre 2012 a Courmayeur da rappresentanti di diciotto paesi europei, per la realizzazione di gare suddivise per “taglia”: “M” (medium) con distanze comprese fra quarantadue e sessantanove chilometri, “L” (long) da settanta a novantanove chilometri, “X long” oltre i 100 chilometri. La partecipazione a gare omologate da ITRA danno la possibilità di ricevere punti di qualificazione a gare dove è necessario possedere all’atto dell’iscrizione un punteggio di accesso che varia secondo le caratteristiche della gara.
  3. Ultra-Trail® du Mont-Blanc è il top delle gare internazionali e l’inserimento nel circuito con questo logo come gara qualificante è consentita esclusivamente a eventi in possesso di una serie di particolari requisiti. Grazie a questi importanti riconoscimenti le due gare assegneranno a tutti i “finisher” punti UTMB® da utilizzare per accedere a iniziative del circuito Ultra-Trail du Mont Blanc.

ATLETI ELITE

 L’elenco provvisorio registra la presenza di campioni e specialisti dell’ Ultra -Trail®:

GIANLUCA DI MEO, atleta bolognese del team MUD and SNOW,vincitore e recordman della “ROVANIEMI 150” (corsa al circolo polare artico in autosufficienza), FABIO DI GIACOMO, Eolo Team, vincitore della Morenic Trail di 118 chilometri, ROBERTO BRIGO, Atletica Riviera del Brenta, MARCO BONFANTE, Associazione G.P. Avis Pol. Malavicina, seconda posizione ex equo nella prima edizioneUltra -Trail® Via degli Dei in 16 ore 22 minuti e 52 secondi , GIULIA VINCO, Atletica Riviera del Brenta, prima classificata e primatista categoria femminile lo scorso anno con il tempo di 17 ore 13 minuti e 25 secondi e settima assoluta nella classifica generale.

RISTORI CERTIFICATI

Punti Ristoro Strategici”, novità assoluta in gare di Ultra -Trail®,, saranno presenti sul percorso e al traguardo. Dopo vari test pre, during e post gara valutati dal Dottor Lorenzo Bergami e dal suo Team Strategic Nutrition di Bologna, la scelta della qualità e della quantità del cibo è stata studiata per dare il giusto apporto idrico, micro- e macro- nutrizionale per fare in modo che l’atleta abbia il giusto carburante e possa sostenersi in maniera sana e performare al massimo delle proprie possibilità.

CORSA GREEN “h24”

 All’insegna del rispetto dell’ambiente e della natura dalla partenza all’arrivo aderisce al progetto “Io non getto i miei rifiuti” promosso dalla rivista “Spirito Trail”, e “Ayoutami a trovare la traccia giusta” iniziativa IUTA, in collaborazione con “Ecolight – Efficienza e professionalità per l‘ambiente” per la raccolta di pile usate.

UTOPIC : UNA “APP” PER ORIENTARSI

 Il viaggio alla scoperta dei propri limiti nell’Appennino Tosco Emiliano, con Ultra Trail Via degli Dei ha un partner culturale e digitale d'eccezione: l'app Utopic. Scaricabile gratuitamente su Apple store o Google play, l'app Utopic permette a tutti i partecipanti di scoprire la storia dei luoghi che attraversano. Ogni tappa dell'itinerario è accompagnata da una nota audio che svela i momenti salienti della scoperta della antica via Flaminia Militare grazie al contributo degli scopritori. La voce narrante di Cesare Agostini accompagna la corsa e aiuta ogni ultra-runner a immedesimarsi nel paesaggio storico affascinante che sta percorrendo. La mappa di Utopic geolocalizza tutte le informazioni storiche sul percorso aiuta ad orientarsi e lascia una testimonianza viva di un passato carico di storie.

PARTNER

HOKA ONE ONE, l'azienda di scarpe da running che cresce più rapidamente nel mondo, EMIL BANCA CREDITO COOPERATIVO , cooperativa di credito locale orientata alla responsabilità sociale,impegnata a creare cultura della solidarietà, tutela dell'ambiente, sviluppo sostenibile del territorio e dell’economia locale, NUTRACEUTICA , specializzata nella distribuzione di materie prime naturali per il benessere psicofisico, EOLO S.P.A., azienda italiana leader nel settore delle telecomunicazioni che copre con la banda larga oltre 5100 comuni in 13 regioni del nord e centro Italia, BIRRA MENABREA, birra d´élite basata sul concetto di fatto-a-mano e che da 170 anni continua a raccogliere premi internazionali, KIRON , punto di riferimento per il recupero e la preparazione degli atleti, STRATEGIC NUTRITION CENTER,centro della Nutrizione in Bologna che vanta un gruppo di Lavoro di professionisti del settore motivati con un solo obiettivo : raggiungere i Tuoi risultati nel lavoro, nello sport, nella salute, per favorire longevità, benessere e performance”, DECO INDUSTRIE , specializzata nella produzione di alimenti da forno, dolci e salati , MEDIPRO, centro medico polispecialistico privato per la prevenzione, diagnosi e cura, APPENNINO SLOW, azienda di promozione del turismo nel territorio tra Bologna e Firenze, CONFESERCENTI FIRENZE, organizzazione del commercio, del turismo e servizi della città metropolitana del capoluogo toscano.

Redazione Nove da Firenze