Ultimo weekend d'estate

Paola Turci a Sesto Fiorentino. Musica al Flower di piazzale Michelangelo.Barberino Street Food Val d'Elsa. In Mugello, weekend con la "Fiera Calda" e le "Giornate Rinascimentali". A Marradi festa di fine estate con i fuochi d'artificio. Una serata al Planetario del parco nazionale delle Foreste casentinesi. L’Armata di Riserva di Napoleone al Forte di Bard. Un venerdì hippy a Chianciano Terme. A San Gusmé la Festa del Luca


Le eccellenze dell'artigianato, dell'agricoltura e agroalimentari, magari nel centro storico, spettacoli e musica, animazione e laboratori, filiera corta e street food, e i fuochi d'artificio. tanti gli appuntamenti e le manifestazioni da non perdere nel weekend della Toscana.

Sarà Paola Turci la protagonista del Concerto della Liberazione che si terrà il prossimo 1 settembre in piazza Vittorio Veneto, a Sesto Fiorentino, con inizio alle 21,15. Il concerto è a ingresso libero ed è promosso dal Comune di Sesto Fiorentino con il fondamentale con-tributo di Esselunga e di Azienda Farmacie e Servizi Spa. La data di Sesto Fiorentino conclude “Il secondo cuore tour”, il tour estivo che ha visto Paola Turci impegnata sui palcoscenici di nume-rose città italiane con i suoi successi più famosi e con i nuovi brani tratti da “Il secondo cuore”, il disco uscito in primavera. Il concerto della Liberazione è, insieme alla Fiera, un appuntamento tradizionale della programmazione del “Settembre a Sesto”, che si concluderà domenica 3, intorno alle 23, con i fuochi d’artificio dal Parco dell’Uliveta.

Prosegue il cartellone dei concerti al Flower, il nuovo spazio estivo al piazzale Michelangelo: musica live da domani a domenica sera con le band made in Tuscany, sempre a ingresso libero. Si comincia venerdì 1° settembre con King of the Opera, trio formato da Alberto Mariotti, precedentemente conosciuto come Samuel Katarro, Wassillij Kropotkin (violino, chitarra, tastiere) e Simone Vassallo (batteria). Sabato 2 settembre alle ore 21.30 sarà la volta di Giorgio Mannucci, musicista, cantante e compositore livornese, con 5 album all’attivo, incisi con The Walrus, Mandrake, e Sinfonico Honolulu. Domenica 3 settembre tornano le selezioni musicali di ascolto meditato a cura di Lucille Dj (dalle ore 21), colonna sonora ideale per un aperitivo, un cocktail o un pasto frugale al chiosco, a cura di amblé.

Da venerdì 1° a venerdì 8 settembre 2017, ritorna a San Salvi, l’ex-città manicomio di Firenze, il Festival STORIE DIFFERENTI | DIFFERENT STORIES, firmato dai Chille de la balanza, storica compagnia di Teatro di ricerca in Italia. Il Festival è giunto alla sua 4^ edizione. Nacque infatti nel 2014, all’interno del progetto europeo di storytelling Seeing stories, che vide con i Chille partners provenienti da Scozia, Portogallo e Germania uniti dall’obiettivo di sviluppare metodologie comuni per l'identificazione, la ricerca e l'interpretazione di storie, leggende, miti e storie di vita. Intensissimo il calendario degli spettacoli, tutte le sere alle ore 21. Iniziano venerdì 1° settembre Antonio Rezza e Flavia Mastrella con il loro imperdibile “Pitecus”Sabato 2 settembre è in scena il Teatro Potlach di Fara Sabina con “Cuori dannati”, chiude la prima settimana domenica 3 settembre AriaTeatro di Pergine Valsugana con “La nave dei folli”.

Dal 1° al 3 settembre, II Sagra del Fritto di Mare, Crc Pozzolatico, Via Imprunetana per Pozzolatico 227, Pozzolatico. La cucina apre alle 19. Venerdì 1°, Puerto Sureno, ritmi sudamericani; sabato 2, Serata anni '50, Boogie & R'N'R'; domenica 3, Bassamusica Live, Pizzica & Tarantelle.

Sabato 2 settembre, l'Associazione Rione Fornaci organizza, in collaborazione con il Vespa Club Forlì, un raduno di 250 Vespe, che si fermeranno presso il parcheggio Don Binazzi intorno all'ora di pranzo.

Barberino Val d'Elsa diventa una piazza tutta italiana da gustare. Sabato 2 e domenica 3 settembre dalle ore 11 alle ore 23 il territorio offre un motivo in più per visitare e riscoprire la bellezza dei luoghi millenari, immersi nella campagna d'autore, tra Firenze e Siena. Il castello medievale di Barberino fa il pieno di cultura gastronomica e mette in campo un week end da assaporare per le vie e le piazze del prestigioso borgo toscano, insignito del marchio di qualità turistico-ambientale Bandiera Arancione. E' Barberino Street Food, il meglio del sud a tavola con le specialità siciliane, pugliesi miste a quelle toscane e la proposta di un menù che guarda anche alle ghiottonerie marinare. Ci sarà spazio per i bambini con un'area gioco apposita, arricchita da momenti di animazione e postazioni di gonfiabili. Non mancheranno musica e intrattenimento per i visitatori di tutte le età. Presso gli stands, posizionati lungo la terrazza panoramica di via Vittorio Veneto, si potrà gustare un’ampia varietà di prelibatezze tipiche e stabilire un contatto diretto con le culture regionali. Profumi e sapori di arancini, cannoli, pane e panelle, bombette pugliesi, lampredotto, porchetta, salumi toscani, hamburger di pesce e frittura di pesce, dessert e gelato toscano inonderanno le architetture del passato. Il programma della due giorni sciorina anche una dimostrazione di ballo latino-americano. Ad esibirsi a ritmo di mambo, rumba e cha-cha-cha saranno gli allievi e gli insegnanti della scuola di ballo Bailando delle Officine Creative del Chianti. Lo spettacolo si terrà domenica 3 alle ore 21.30. Anche nella serata di apertura, sabato 2, la musica la farà da padrona con la performance del dj Dragotto, pronto a mixare a partire dalle ore 21. Ingresso libero. L'iniziativa è organizzata da Colleventi e patrocinata dal Comune di Barberino Val d'Elsa.

Marradi saluta l'estate con ben 7 iniziative: un'escursione notturna, degustazioni di prodotti tipici, giochi e animazione per bambini, musica in piazza, fuochi d’artificio e per concludere music party al parco della piscina comunale. La consueta ‘Festa di fine estate’, organizzata da Comune, Ascom-Associazione Commercianti e Pro Loco, si terrà sabato 2 settembre.  Alle 19 la tradizionale Stralunata: escursione organizzata dalla Pro Loco sui sentieri panoramici, dal circolo di Crespino (.partenza 19,30, ristoro alle 23). Sempre alle 19 al Centro Tennis campeggio per bambini (cena, campeggio e colazione) mentre alle 20,30 animazione per i più piccoli con truccabimbi, bolle di sapone e pallocini, a cura di Comil. Per i palati l'appuntamento è invece alle 19,30 quando lo storico Palazzo Torriani aprirà le porte per degustazioni: una piacevole occasione per gustare prodotti del territorio e fare una visita alla residenza storica (info e prenotazioni: www.palazzotorriani.it, 335 6926512). Alle 21,30 alla piazzetta Teatro Animosi musica dal vivo con il gruppo “Four Cats” mentre alle 22,30 gli occhi si alzeranno al cielo per assistere allo spettacolo pirotecnico. Infine, dalle 23 alla piscina comunale “Games Party” con dj Riccio.

Il Planetario del Parco delle foreste casentinesi (a Stia) dedicherà la serata di sabato, dalle 21, all'illustrazione del cielo australe (o emisfero sud), del quale, alle nostre latitudini, sono visibili solo le costellazioni più vicine all'equatore celeste. L'ingresso è gratuito per i bambini sotto i sette anni e i diversamente abili. Dato il limitato numero di posti la prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni si possono contattare: Cooperativa Oros (335. 6244537), uff. promozione del Parco (0575. 503029) o centro visite di Badia Prataglia (0575. 559477).

Torna il 'treno storico' lungo la ferrovia Porrettana. Il 2 e il 17 settembre un treno speciale effettuato con materiale storico collegherà Firenze e Bologna a Porretta Terme attraversando boschi e borghi di montagna fino ad arrivare a Porretta Terme, dove il viaggiatore troverà due eventi speciali: il festival musicale 'Impressioni di settembre' e il Festival delle Acque. Le due iniziative, nate per valorizzare le bellezze paesaggistiche e le peculiartità culturali dell'Appennino tosco-emiliano, sono frutto della collaborazione tra il territorio e le Regioni Toscana ed Emilia Romagna. Il 2 settembre un treno storico partirà dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella (ore 10.52) per raggiungerere Porretta Terme alle 12.30. Fermerà nelle stazioni di Prato centrale (ore 11.11), Pistoia (11.26), Piteccio (11.44), Pracchia (12.05) e Molino del Pallone (12.17) dove altri viaggiatori potranno salire ed aggiungersi a quelli partiti da Firenze. Il viaggio sarà effettuato con una locomotiva elettrica del tipo E656 (uno dei modelli più 'prestigiosi' nel campo delle locomotive elettriche reostatiche, che ha trainato tutti i tipi di treni, dai locali fino al Trans Europa Express) e 4 vagoni dagli arredi in legno del modello 'Centoporte'. A Porretta i viaggiatori potranno partecipare al festival musicale 'Impressioni di settembre' (ingresso gratuito fino alle 18.30), che si concluderà con un concerto della Premiata Forneria Marconi al parco Rufus Thomas di Alto Reno Terme, il Comune nato dalla fusione di Porretta Terme con Granaglione (BO) nel 2016. Alle ore 23.40 il treno ripartirà per Firenze, dove arriverà a Santa Maria Novella alle 1.15. Previste le stesse fermate del viaggio di andata.

Truppe di fanteria, artiglieria, cavalleria, granatieri, parate militari e l’assalto finale alla fortezza: conto alla rovescia per la quarta edizione sabato 2 e domenica 3 settembre 2017, al Forte e nel Borgo di Bard, di Napoleonica, la grande rievocazione storica del celebre passaggio di Napoleone Bonaparte con le sue truppe avvenuto nel maggio del 1800 nel corso della Seconda Campagna d’Italia. L’Armée de Réserve francese in discesa dal Gran San Bernardo invase all’epoca la Valle d’Aosta ponendo sotto assedio il Forte di Bard, che dopo due settimane capitolò ma con l’onore delle armi. Sono attesi più di 250 rievocatori provenienti da tutta Europa. L’evento è promosso dall’Associazione Forte di Bard in collaborazione con l’Associazione storico-culturale Il segno del passato. Il Borgo e il Forte di Bard ospiteranno rispettivamente l’accampamento francese e austro-piemontese con animazioni che coinvolgeranno direttamente il pubblico. Nella Piazza di Gola del Forte sarà allestito un mercatino a tema storico con oggettistica napoleonica (stampe d’epoca e cimeli originali, sartorie storiche, soldatini, artigiani). Tra le rievocazioni più suggestive, la simulazione dell’attacco notturno al Forte, che si svolgerà nel Borgo sabato 2 settembre, dalle ore 20.30, con l’ausilio di pezzi di artiglieria pesanti, truppe di fanteria, artiglieria, cavalleria, granatieri - gare di velocità per fucilieri e parate militari e l’assalto finale alla fortezza da parte delle truppe francesi, domenica 3 dalle ore 15.00. La manifestazione coinvolgerà anche il vicino Comune di Hône dove sarà dislocato uno degli accampamenti e dove si disputerà, sabato 2, alle ore 15.30, la Corsa delle teste a cavallo. Due giornate dense di iniziative che offriranno al pubblico un’esperienza coinvolgente ed immersiva. Uomini e donne con abiti dell’epoca, cannoni, cavalli, tutto riporterà agli inizi del XIX secolo. L’ingresso alla manifestazione è gratuito.

Alla Capannina di Franceschi ultimi due appuntamenti della stagione saranno questo weekend e partiranno venerdi con l’ultimo appuntamento del format di grande successo “La Capannina Love 90” proiettato totalmente nelle sonorità degli anni ruggenti della musica dance. Per l’occasione La Capannina offrirà un buffet di fine stagione a tutti i clienti che vorranno partecipare .alla serata . Per accreditarsi basterà prenotare ai numeri di telefono del locale. Sabato sarà la volta dell’ultima serata “Summer in Love “ che ha visto protagoniste le band live più importanti della Toscana che ogni sabato notte hanno scaldato il pubblico con sonorità moderne e ritmi incalzanti . Come ogni serata non potrà mancare il grande piano bar di Stefano Busà, protagonista incontrastato delle notti Capannina. Ad affiancarli alle consolle ci saranno i djs Stefano Natali e Charlie Dee e alla voce l’ormai di casa Mauro Gonzini.

Una serata da hippy per rivivere nell’intrigante atmosfera al tempo dei figli dei fiori. Si terrà venerdì 1 settembre, a partire dalle 19.30, la Serata Figli dei Fiori, nel centro storico di Chianciano Terme, evento organizzato da Articolo 93 – Centro commerciale naturale di Chianciano terme con il patrocinio del Comune. La manifestazione si svolgerà nel centro storico della cittadina termale: ci sarà un intrattenimento musicale con la band Belindà, aperitivi, cene e apericene cura degli esercenti del centro storico. Da non perdere un mercatino vintage con oggetti di collezionismo in tema con la serata. Informazioni sulla serata anche nella pagina facebook di Articolo 93.

Doppio appuntamento per un tuffo nelle tradizioni, con musica, teatro e sapori del territorio. A San Gusmé, nel Comune di Castelnuovo Berardenga, tutto è pronto per la Festa del Luca, in programma nel weekend del 2 e del 3, e da mercoledì 6 a domenica 10 settembre, la manifestazione dedicata alla storia e al territorio che ogni anno anima il borgo chiantigiano nel segno dell’antica leggenda di Luca Cava. Il primo fine settimana con il Premio San Gusmé. Si comincia sabato 2 settembre alle ore 18.30 con l’incontro ‘La tv, l’arte e il teatro’, in compagnia di Dario Ballantini; il popolare trasformista di ‘Striscia la Notizia’ sarà intervistato da Daniela Morozzi, per raccontare il percorso della sua ricca carriera artistica. A seguire, la cena-spettacolo con la consegna del Premio San Gusmé, presentata da Daniela Morozzi e accompagnata dalle note dei musicisti Romina Capitani, voce; Andrea Scognamillo, chitarra; Franco Fabbrini, contrabbasso; Dario Rossi, batteria. Domenica 3 settembre la festa si apre con il trekking, alle ore 9, alla scoperta della storia di San Gusmé, organizzato dal Gruppo Escursionisti Berardenga. Dalle ore 10, spazio all’arte, con l’esposizione di quadri, fotografie e sculture che daranno ‘spettacolo’ in tutto il borgo di San Gusmé. Alle ore 17, si continua con le iniziative dedicate a “L’Arte di degustare”, con assaggi dei prodotti del territorio organizzate nel cuore di San Gusmé, accompagnate, alle 16.30, dalla musica del gruppo jazz The New Stompers. Alle ore 21.30, a chiudere il primo fine settimana di festa sarà ‘Recital 2017’, la performance teatrale di Paolo Hendel, scritta con Marco Vicari, per uno spettacolo che unisce brani di repertorio e nuovi testi dell’artista fiorentino, divenuto famoso grazie a “Mai dire Gol” e al film cult ‘Il Ciclone’, di Leonardo Pieraccioni.

Redazione Nove da Firenze