Trasporto locale: nuovo sciopero il 26 gennaio

L'entrata in funzione delle nuove Linee della Tramvia e la garanzia occupazionale


 Inizia il 2018 per il trasporto locale fiorentino. Tema del giorno ancora gli esuberi di lavoratori di ATAF Gestioni srl in seguito alla prossima entrata in esercizio delle linee due e tre della rete tranviaria fiorentina.

Dopo la prima azione di sciopero del 16 Dicembre è stata proclama una ulteriore azione di sciopero contro il Comune di Firenze, il 26 Gennaio 2018 di 24 ore al fine di far "ripristinare le garanzie occupazionali nei termini precedentemente contenuti nel Bando di Gara per la costruzione e gestione delle tre linee della tramvia di Firenze".

Spiega il Sindacato Unitario Lavoratori "esuberi resi noti a mezzo stampa o da alcune dichiarazioni di membri della RSU ATAF Gestioni. Precisiamo che siamo rimasti sorpresi da tali notizie, infatti eravamo a conoscenza che nel Bando di costruzione delle linee due e tre, e di gestione delle linee uno, due e tre della Tranvia di Firenze era contenuto un obbligo per il concessionario alla assunzione di personale dal gestore del servizio di trasporto Pubblico dell’Area Metropolitana Fiorentina, oggi ATAF Gestioni srl. In seguito a quanto sopra, abbiamo chiesto ad alcuni Consiglieri comunali di porre quesiti al Sindaco ed alla Giunta, sull’applicazione di tale obbligo al fine di tutelare la piena occupazione ed evitare gli annunciati esuberi di personale. Le risposte arrivate in Consiglio da Assessori e Sindaco non hanno mai indicato la volontà dell’Amministrazione all’applicazione dell’obbligo citato. Preso atto di quanto avvenuto in Consiglio comunale, abbiamo ritenuto utile visionare gli atti legati alla vicenda della costruzione e concessione del servizio della tranvia fiorentina; grazie ai consiglieri siamo riusciti a visionare gli atti.
I documenti sono complessivamente quattro:1.Project Financing – Bando di Gara; 2. Atti di Concessione del 20/06/2005; del 06/03/2007; del 10/10/2008.Testo Coordinato in unica raccolta;3. 3° Atto Aggiuntivo alla Convenzione di concessione del Sistema Tranvia nell’area di Firenze del 17/04/2014 (documento che autorizza la modifiche del testo precedente); 4. Allegato “C”, Testo Coordinato, Convenzione di Concessione sistema tranvia 2014.
Il nostro interesse si è rivolto subito al Bando di Gara con gli obblighi di cui al punto 13 “Ulteriori Obblighi del Concessionario”. Fra questi l’obbligo di assunzione del Personale dal gestore del servizio su gomma dell’area fiorentina (oggi ATAF Gestioni) a parità di condizioni normative ed economiche.
L’obbligo di cui sopra viene riportato anche nel “Testo Coordinato” di Convenzione dal 2005 al 2008, art. 21.5, esplicitando i profili professionali e le quantità di personale da assumere, ad eccezione dei 15 dirigenti, per un totale di 254 persone; tutto ciò fino al 2014.
Nel 2014 viene sottoscritta una nuova “Convenzione”, che apporta delle modifiche alle precedenti, tali modifiche vengono autorizzate dalla Giunta di Palazzo Vecchio, in particolar modo a noi interessa la modifica approvata per l’art. 21.5, questa aggiunge una specifica all’obbligo sull’assunzione del personale: dopo le parole “il Soggetto Esercente” sono inserite le seguenti parole “relativamente al sistema tranvia”. Pertanto l’art. 21.5 dovrebbe essere riscritto così: Il Soggetto Esercente, relativamente al sistema tranvia, avrà un organico composto da:15 persone addette alla direzione dell’azienda;175 persone addette alla guida del tram, al controllo del servizio e al commerciale; 79 persone addette alla manutenzione; per un totale di 269 addetti. Le persone che il Soggetto Esercente si impegna ad assumere dal gestore del t.p.l. su gomma nell’area di Firenze, a pari condizioni economiche e normativo, nel rispetto della L.R. 42/98 ess.mm.ii., sono quelle addette alla guida dei tram, al controllo del servizio e del commerciale e alla manutenzione, per un totale massimo di 254 addetti.
Nella trascrizione del Testo Coordinato di Convenzione del 2014, la parte dell’articolo 21.5, da “Le Persone”........ omissis ......... a “254 addetti”, non viene riportata nel testo .Questa modifica non è approvata dalla Giunta e pertanto riteniamo che non doveva essere fatta. Pensavamo si trattasse di un errore di trascrizione o refuso, ma, ulteriori richieste da parte dei consiglieri, alla Giunta non chiarivano la situazione ne tanto meno il Comune intendeva ripristinare l’obbligo contenuto nel Bando e nei successivi Atti di Concessione a tutela dell’occupazione. Per quanto sopra, dopo la prima azione di sciopero del 16 Dicembre u.s., inosservanza del mandato dell’assemblea dei lavoratori, proclama una ulteriore azione di sciopero contro il Comune di Firenze, il 26 Gennaio 2018 di 24 ore al fine di far ripristinare le garanzie occupazionali nei termini precedentemente contenuti nel Bando di Gara per la costruzione e gestione delle tre linee della tranvia di Firenze. Quanto sopra nel rispetto della L. 146/90 e successive modifiche e integrazioni"

Redazione Nove da Firenze