Trasporti a Firenze: a sorpresa le fermate fai da te

In vari punti del capoluogo sono comparse le fermate in nastro adesivo giallo ed i passeggeri le rispettano


Forse la soluzione era il bricolage. La notizia non sembra essere tanto la presenza del nastro adesivo giallo che in centro storico delimita alcune nuove fermate Ataf, in prossimità dei cantieri per la realizzazione della Tramvia, quanto il rispetto delle stesse da parte dei passanti e soprattutto dei passeggeri che vi sostano all'interno in attesa del Bus.

"BUS STOP". Attorno a Santa Maria Novella, ma sarebbero spuntate anche in San Marco ed in altri luoghi ed ancora tra via Nazionale e piazza Stazione dove il marciapiede condiviso da trasporto urbano ed extraurbano se la deve vedere da sempre con i clienti dei negozi, locali ed un supermercato, la segnaletica improvvisata sembra aver portato un ordine sorprendente.

Nonostante gli effetti dell'installazione (artistica?) è la consigliera Miriam Amato ad interessare Palazzo Vecchio per capire se l'intervento abbia una regia istituzionale: "Ho domandato all'assessore Stefano Giorgetti se fosse a conoscenza dell'accaduto ed ha definito il fatto "curioso". Non credo sia opera di Ataf dunque resta da capire chi abbia creato la segnaletica orizzontale" commenta la consigliera comunale.

Tra chi sosta all'interno del nastro adesivo c'è anche il personale di Ataf, in attesa di dare il cambio a bordo delle vetture in arrivo e ripartenza dal centro storico.

Redazione Nove da Firenze