Tramvia a Santa Maria Novella: nuova viabilità, con deviazioni

Parte la nuova organizzazione del traffico, ma un incidente scombina subito i piani. Arrivano i intanto binari in piazza Stazione per il nuovo capolinea del Tram


 Nuova viabilità a Santa Maria Novella dopo i problemi scaturiti dalla chiusura della rotonda. I tecnici hanno recuperato spazio utile all'interno del cantiere per poter mantenere aperto il 'filtro' da largo Alinari verso Santa Caterina da Siena. Buona la partenza, il traffico scorre, ma in mattinata un incidente su via Jacopo da Diacceto crea un imprevisto che costringe Ataf a rivedere i percorsi appena deviati.
Via Jacopo da Diacceto rientra tra quelle strade "sensibili" in cui la presenza del doppio binario della Tramvia ha ridotto la carreggiata consentendo il transito ai veicoli in un solo senso di marcia su una sola corsia.
Guardano con preoccupazione ad ogni intoppo su via Jacopo da Diacceto i residenti dello Statuto e di via di Novoli, oltre agli autisti del servizio pubblico come i tassisti.

Arrivano intanto in piazza Stazione i binari del nuovo capolinea della Linea 2.

Stefano Giorgetti avvisa in mattinata "Aperta da stanotte la nuova corsia di collegamento tra via Nazionale-largo Alinari e piazza Stazione lato scalette-via Santa Caterina da Siena. E il debutto è positivo. Alle 8 la circolazione scorreva senza intoppi sia per la direttrice verso Valfonda sia per quella verso Scala. Anche il nodo via Fiume-piazza Adua non presentava criticità. Monitoreremo la situazione nel corso della giornata per intervenire in caso di eventuali imprevisti".

Ataf twitta "Con decorrenza immediata e in seguito all'apertura della nuova corsia di collegamento fra Largo Alinari e la corsia interno pensilina si segnala la deviazione temporanea di percorso delle linee 6-11-17-22-23-C1-C2-D".

Passano pochi minuti ed è sempre Giorgetti ad avvisare che "Per incidente con ferito chiusa via Jacopo da Diacceto per operazioni di soccorso. Sul posto Polizia Municipale e Ataf in deviazione".

IL PUNTO SUI CANTIERI

Linea 2

Saranno effettuati di notte, in orario 22-6, i lavori di getto e scarico delle rotaie. Si inizia nelle due notti tra lunedì 4 e mercoledì 6 dicembre in via Gordigiani con un restringimento all’incrocio con via Circondaria. Nella notte successiva, tra mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre, sarà la volta di via di Novoli: sarà chiuso il tratto da via Lippi e Macia a via Valdinievole. Bis nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 dicembre. Stesso provvedimento nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 dicembre in via di Novoli, da via Torre degli Agli a via Lippi e Macia.

Linea 3

La prossima settimana sono in programma due interventi. Il primo è relativo allo spostamento dei sottoservizi telefonici in via Morgagni, via Bini, via Mazzoni, via Vittorio Emanuele II e via Tavanti. Per quanto riguarda i provvedimenti da lunedì 4 dicembre sarà chiusa la pista ciclabile di viale Morgagni, da via Cocchi al numero civico 8, mentre nel tratto compreso tra i numeri civici 4 e 6 sarà istituito un restringimento di carreggiata (anche sul marciapiede). Restringimenti di carreggiata e divieti di sosta a tratti in via Bini, via Mazzoni, via Vittorio Emanuele II, via Tavanti (anche sul marciapiede). In orario notturno (dalle 22 alle 6) si aggiungeranno ulteriori provvedimenti in via Carlo Bini, ovvero un restringimento di carreggiata a cavallo dell’incrocio con via Corridoni.
Il secondo intervento riguarda sempre i sottoservizi ed è in programma di notte (dalle 21 alle 5). Da martedì 5 a venerdì 8 dicembre piazza Dalmazia sarà chiusa da via Vittorio Emanuele II a via Mariti verso via Mariti. In viale Morgagni, da via Santo Stefano in Pane a piazza Dalmazia verso quest’ultima, sarà revocata la corsia di emergenza in direzione di Careggi. Sempre in viale Morgagni scatterà la chiusura della corsia da via Cesalpino a via Vittorio Emanuele II verso via Mariti; mentre nel tratto da via Santo Stefano in Pane a via Cesalpino sono previste la chiusura della corsia in direzione via Mariti e l’istituzione del senso unico verso via Santo Stefano in Pane.
Sarà sempre garantito l'itinerario per i mezzi di soccorso provenienti da via Mariti e diretti verso l'ospedale di Careggi: le ambulanze transiteranno nella corsia di destra del cantiere.

Redazione Nove da Firenze