Traffico a Santa Maria Novella: sabato, domenica e festivi

Dibattito in corso sulla Zona a traffico limitato


Mentre Palazzo Vecchio si prende 10 giorni per studiare i flussi del traffico e non esclude interventi d'emergenza sul nodo della Stazione Santa Maria Novella, gli addetti ai lavori propongono le loro soluzioni all'imbuto stradale che ogni giorno genera ripercussioni sui viali cittadini.
L'assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti avverte che sono allo studio la sosta a prezzo scontato presso la Stazione Leopolda oppure una Ztl più stringente anche la domenica, ipotesi che non convince pienamente i tecnici, ma che il sindaco Nardella non esclude.

"Sull’ipotesi di introdurre la Ztl domenicale stiamo valutando con grande attenzione tutti i pro e i contro che comporterebbe questo provvedimento, ed entro qualche giorno prenderemo una decisione in merito. Mentre sulla Ztl no stop prevista da questa estate nei giorni di giovedì e venerdì, sperimentata per la prima volta quest’anno, abbiamo valutazioni positiveStefano Giorgetti, interviene così sui provvedimenti di viabilità legati al centro storico e aggiunge “Dopo la sperimentazione ancora in corso, che si conclude la prima settimana di ottobre, faremo nuovi incontri con le categorie economiche, ma come Amministrazione abbiamo la volontà di ripeterla anche la prossima estate”.

"Gli accessi in zona Stazione vanno controllati e limitati dalle 15 alle 19. Ci sono due soli accessi da limitare, via J. da Diacceto e via Santa Caterina da Siena. Vanno consentiti gli accessi per i parcheggi, per gli hotel e per chi accompagna persone ai treni. Quando i parcheggi sono completi è inutile fare entrare migliaia di auto nel circolo ristretto della Stazione, il blocco è una naturale conseguenza" commenta Gianluca Mannucci della Rsu di Ataf.

La proposta dei dipendenti del servizio di trasporto pubblico è di "indirizzare il traffico verso i parcheggi limitrofi al centro storico: Fortezza, Parterre o Beccaria. Magari incentivandoli con sconti e servizi visto che oggi rimangono posti disponibili e tutti vanno in Stazione.
Servirebbe poi "Ripristinare la ZTL sempre dalle 15 alle 19. Firenze è una meta ambita, tutti vogliono entrare in centro".
Le richieste di intervento sono incessanti, la giustificazione è quella dettata dalle problematiche quiotidiane ma anche "in vista del Natale" sottolinea Mannucci, Coordinatore FIT-CISL Firenze

"In merito ai dieci giorni di preghiera e meditazione da parte dell'Amministrazione Comunale, non possiamo fare altro che accogliere con soddisfazione tutte quelle misure che andranno a scongiurare l'accesso irregolare nel Centro Storico dei mezzi privati - commenta Massimo Milli vice Segretario Provinciale Faisa Cisal Firenze.- Ribadiamo ancora una volta che la priorità va data al trasporto pubblico e sosterremo tutti quei provvedimenti che andranno ad incentivarlo". 

Redazione Nove da Firenze