​Tpl e Tramvia: a Firenze modifiche per Santa Maria Novella 

L'avvio dei cantieri della Tramvia su via Valfonda costringe i fiorentini a rivedere le loro abitudini, novità per ingresso e uscita dalla Stazione


Nei giorni scorsi l'assessore Stefano Giorgetti ha illustrato le novità per quanto riguarda la viabilità privata, sottolineando quelle che saranno le direttrici riservate al trasporto locale.
Restavano da settare le necessità del trasporto passeggeri ad un tavolo congiunto con gli addetti ai lavori.

Giorgetti ha spiegato a febbraio: "Valfonda manterrà soltanto la corsia in uscita. Il piano che presentiamo prevede l'ingresso del trasporto pubblico su gomma da Via Nazionale e la divisione a destra e sinistra su altre viabilità per raggiungere la Stazione sulla destra ed il Mercato centrale sulla sinistra. Con la porta telematica a protezione di via Nazionale e dividendo il traffico pensiamo di riuscire a calmierare il traffico anche perché la nostra idea è che chi va in Stazione lo fa per lasciare o riprendere qualcuno oppure per parcheggiare. Alla Stazione in media abbiamo al giorno 800 auto e 700 le abbiamo al Mercato centrale. Tutto il traffico diretto in Stazione dal lato Nazionale uscirà da via Valfonda, chi arriva da Jacopo da Diacceto uscirà su via della Scala. La Stazione non dovrà più essere usata come una via di transito, spesso così è avvenuto per arrivare in Oltrarno ad esempio".

Nelle ultime ore l'arrivo dei tecnici a Santa Maria Novella ha registrato la soddisfazione degli autisti Ataf che da anni chiedevano un occhio elettronico sulla preferenziale che conduce dall'Info Point di Santa Maria Novella a via Santa Caterina da Siena e via della Scala.

La Città Metropolitana con la Regione Toscana ed il Comune di Firenze ha convocato stamani in Palazzo Medici Riccardi, un incontro per illustrare le modifiche del trasporto pubblico urbano ed extraurbano a seguito dell'avvio dei cantieri della tramvia in zona Stazione e via Valfonda.

L'incontro aperto da Massimiliano Pescini, consigliere delegato alla Viabilità della Metrocittà di Firenze, ha posto particolare attenzione alla direttrice via Nazionale-Stazione.

All'incontro, con l'assessore al Traffico del Comune di Firenze Stefano Giorgetti e Pescini, hanno preso parte amministratori e tecnici della Regione Toscana, del Comune di Firenze, della Metrocittà, dei Comuni della Città Metropolitana di Firenze, delle Province di Prato, Pistoia, Lucca Arezzo, Siena e Grosseto, dei Comuni di Prato, Pistoia, Lucca Arezzo, Siena e Grosseto; delle Scarl Ataf&Li-nea, Amv, Acv e PiùBus.

L'assessore Giorgetti ha ribadito che la via Nazionale sarà utilizzata in modo prioritario dai mezzi pubblici (previsti circa 900 passaggi al giorno) e che saranno installate due nuove porte telematiche, rispettivamente all'altezza di via Guelfa e di via Fiume.

Oltre alle soluzioni principali sono state predisposte ulteriori ipotesi da poter introdurre successivamente con aggiustamenti in corso d'opera che tengano conto di eventuali criticità.

Antonio Lenoci