Toscana: nel weekend sbocciano mille colori

Dal 21 al 25 aprile a Pistoia 'La Toscana in Bocca'. A Mercatale un intero paese rivive gli anni '50. A Castelfiorentino Agricolando sabato e domenica. Martedì 25 aprile a Lastra a Signa torna la manifestazione Fiori e Banchi di Primavera. A Pelago torna la tradizionale Biofioricola. A Fucecchio una giornata all'insegna del gusto


Vie e piazze come giardini: ono ancora molti gli appuntamenti che riserva questo week end.

Prosegue e si consolida, nell'anno di Pistoia Capitale della cultura 2017, il viaggio alla scoperta di prodotti, tradizioni e destinazioni realizzato grazie a La Toscana in Bocca. La quarta edizione, presentata oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, è in programma dal 21 al 25 aprile prossimi presso ‘La Cattedrale Ex Breda' a Pistoia. La manifestazione è promossa da Confcommercio Pistoia e Prato insieme ai ristoratori locali e in collaborazione con Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano i prodotti del territorio. La formula dell'evento conferma quella vincente delle precedenti edizioni. L'anno scorso Toscana in Bocca è riuscito ad attirare 40.000 visitatori. Quest'anno, con un giorno in più passando da 4 a 5, ci saranno 40 stand di ristorazione che offriranno ognuno 2 piatti, andando a comporre un ideale menù toscano di oltre 80 portate compresi dolci artigianali per soddisfare tutti i gusti ed esigenze. All'ingresso ci sarà un spazio interamente dedicato ai produttori dai quali sarà possibile degustare e acquistare prodotti tipici del territorio. Il programma completo comprende laboratori per bambini, presentazione di libri, approfondimenti e talk show con esperti del settore, contest culinari, cooking show. La IV edizione fa parte del programma ufficiale di Pistoia Capitale della Cultura 2017. Da segnalare, il 25 aprile alle ore 18, l'appuntamento con Franco Cardini, storico e professore ordinario di Storia medievale presso l'Università di Firenze nonchè professore emerito dell'Istituto Italiano di Scienze Umane alla Scuola Normale Superiore di Pisa, che presso lo Spazio Incontri dialogherà con la giornalista turca Selin Sanli su cibo e cultura sulle orme de ‘L'appetito dell'Imperatore'.

Un vero e proprio "Amarcord" di vita rurale, da trascorrere rigorosamente all'aperto. Sabato 22 e domenica 23 la frazione di Dogana (Castelfiorentino FI) si veste a festa con "Agricolando", festa dell'agricoltura e degli antichi mestieri che contempla anche eventi per appassionati di mountain bike, numerosi stand con macchine e trattori d'epoca, prodotti biologici e a km zero, fattorie didattiche per i bambini. Organizzata dal locale circolo Arci in collaborazione con il Comune di Castelfiorentino, la festa prenderà il via sabato pomeriggio (ore 14.30, ritrovo circolo arci Dogana) con "Agricolando bike", un itinerario in mountain bike che si snoderà sulle colline circostanti attraversando e accarezzando l'antica Via Francigena, toccando luoghi suggestivi come la Villa di Meleto o la Pieve di Coiano. In serata (ore 20.00) cena tradizionale contadina "a veglia sull'aia" con ampia scelta di piatti. Domenica 23 aprile apertura degli stand fin dal mattino (ore 9.00) con la "Via dei Curiosi", la "Via del Sapore" e infine la "Via del Sapere". Nella prima i visitatori potranno imbattersi in macchine e trattori d'epoca, mietitrebbia, lavori di aratura che saranno effettuati in un campo vicino; nella "Via del Sapore" le aziende locali esporranno prodotti biologici e a km zero; nella "Via del Sapere", infine, che sarà aperta dal pomeriggio (ore 14.00) i bambini potranno dilettarsi a imparare come si fa la pasta, il pane, il miele, ecc. Previsto anche il pranzo all'aperto (menu a la carte) e una merenda-cena con i prodotti a km zero delle aziende locali al costo di dieci euro, allietata dalla musica dei Ballantine Band.

Al via sabato 22 e domenica 23 aprile l’edizione numero diciotto di ENOLIA, la popolare rassegna dell’enogastronomia d’eccellenza ospite nel magnifico scenario del Palazzo Mediceo di Seravezza (LU), gioiello dell’architettura rinascimentale patrimonio Unesco. Due giorni dedicati al buon cibo, alle mille rarità del gusto nazionale, ai prodotti tipici, alle riscoperte e alle sperimentazioni dei più creativi produttori italiani per una rassegna che taglia il traguardo della maturità confermando tutto il suo brio e il suo grande potere attrattivo. Fra tradizione e modernità, la manifestazione ideata da Gabriele Ghirlanda propone quest’anno olio e vino di qualità, prodotti della terra, cooking show, degustazioni, novità editoriali, arte e un percorso di curiosità artigianali che coinvolgerà anche il centro storico. Non mancheranno gustose esclusive, come la presentazione del Brandan, nuovo formaggio maturato su farro e birra che Ghirlanda, in collaborazione con il Caseificio di Seggiano, ha scelto di far debuttare sulla ribalta versiliese. Inaugurazione sabato alle 16 con gli sbandieratori e i musici del Palio dei Micci di Querceta.

Sarà una giornata dedicata agli allevamenti ovini e ai formaggi della Maremma, a partire dal Pecorino Toscano DOP, quella intitolata ‘Stalla Aperta’ e in programma sabato 22 aprile a Manciano, presso l’azienda agricola Fabio Toccaceli, in località V° Cavallini - Podere Cafaggio, dalle ore 10.30 fino al pomeriggio. L’iniziativa offrirà la possibilità di conoscere da vicino la produzione casearia e rappresenta il primo Open Day del progetto ‘Stilnovo’, coordinato dal Caseificio Sociale Manciano con il contributo scientifico della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa e delle Università di Pisa e di Firenze, che punta a unire il miglioramento della qualità del latte con la riscoperta delle essenze autoctone, favorendo un’alimentazione ancora più sana per le pecore con ricadute positive sul prodotto finale. La giornata ‘Stalla Aperta’ è organizzata dal Caseificio Sociale Manciano e rivolta a famiglie e bambini che vorranno scoprire come ‘nascono’ i formaggi di pecora, assaggiandoli e assistendo, nel pomeriggio, alla mungitura delle pecore. ‘Stalla Aperta’ inizierà alle ore 10.30 all’azienda agricola Fabio Toccaceli - uno dei nove soci allevatori del Caseificio Sociale Manciano coinvolti nel progetto ‘Stilnovo’- dove sarà possibile incontrare tutti i soggetti che stanno portando avanti ‘Stilnovo’ e visitare i terreni dove è in corso la sperimentazione della coltivazione di essenze autoctone. Dalle ore 11 alle ore 13 è prevista la visita alla stalla, mentre intorno alle ore 13.30 si potranno assaggiare i formaggi prodotti dal Caseificio Sociale Manciano. La giornata continuerà nel pomeriggio, dalle ore 14.30 alle ore 16.30, con una nuova visita alla stalla e la possibilità di assistere alla mungitura delle pecore.

I mitici anni '50 fanno ruggiscono a Mercatale Val di Pesa. La Festa dei Confetti, un'antica tradizione che la frazione di San Casciano, nel cuore della campagna fiorentina, celebra dall'immediato dopoguerra, cambia pelle per offrire a cittadini e turisti un viaggio nel tempo a ritmo di swing. E' “Vintage Collection”, la speciale occasione in cui un intero paese torna indietro di oltre mezzo secolo per rivivere il clima di rinascita, accompagnato dal piacere di stare insieme e dalla voglia di ricostruire e guardare al futuro con ottimismo e fiducia. Gonnelloni svolazzanti, ciuffi lucidi e irremovibili, cappelli coprisguardo, colori e motori accesi in una Mercatale mai vista. Si arriva in lambretta in piazza del Popolo con il fazzoletto intorno al collo, acconciature e abito alla Audrey Hepburn, e si fa festa con gli amici. In un altro angolo della piazza una coppia di giovani, appena unita in matrimonio, esulta e invita la gente del paese ad assaggiare la torta nuziale, simbolo gastronomico delle nozze, che non aspetta altro che essere condivisa. Sullo sfondo di questo immaginifico scenario dal gusto retrò Mercatale si stenterà a riconoscere nella domenica dei confetti, prevista per il 23 aprile. Piazze, circoli, negozi e spazi pubblici si animeranno sin dalla mattina con mercatini vintage, sfilate di abiti da sposa e vestiti d'epoca, trucco e acconciature vintage, mostra di auto e moto degli anni '50, dimostrazione di ballo latin swing. La manifestazione, promossa dal Comune e ChiantiBanca e organizzata dalla Pro Loco di San Casciano, offre un giornata di intrattenimento e cultura del costume in stile vintage.

Come per incanto, il castello di Barberino Val d’Elsa si trasforma nella città ideale dei bambini. Domenica 23 aprile è di scena “Il paese dei Balocchi”, la seconda edizione della manifestazione che ricrea nell’antico borgo le atmosfere dei tempi in cui ci si ritrovava nelle piazze e nei cortili per fare festa e stare insieme. Promossa dal Comune e organizzata dall’associazione Colleventi, l’iniziativa ha il pregio di fa convivere gioco, divertimento e cultura a misura di bambino in una cornice di grande fascino. La magia delle architetture medievali avvolge il centro storico di Barberino, pronto ad accogliere dalle ore 10 alle ore 20 una giostra di attività tra cui laboratori, animazione, passeggiate, teatro, letture di fiabe, gonfiabili, mascotte ed altre attrazioni rivolte ai bambini di tutte le età.

 Ultimi preparativi a Borgo San Lorenzo per l’edizione 2017 di Fiorinfiera, la mostra mercato di piante, fiori, attrezzi per il giardino e vita all’aria aperta in programma sabato e domenica prossimi, dalle 9 alle 20. Il centro storico e soprattutto i giardini di Piazza Dante del capoluogo mugellano, saranno invasi da piante e fiori di ogni genere, che saranno il miglior saluto possibile alla bella stagione. La manifestazione, giunta alla quarta edizione, è cresciuta ancora dopo l’eccezionale successo dello scorso anno, e raccoglierà oltre 100 espositori, di cui circa 70 del settore, che animeranno l’area verde di Piazza Dante: ancora una volta, il giardino di fronte al municipio, i suoi vialetti, le sue aiuole, saranno la base ideale per piante e fiori di ogni genere, dalle tipicità stagionali alle piante da ornamento, dai sempreverdi fino agli agrumi, passando per rose, piante acquatiche, carnivore, finendo ad attrezzature e mezzi per giardino e per l’orto. Anche il centro storico del capoluogo mugellano sarà sede di una bellissima esposizione di piante e composizioni, che lo trasformeranno in un accattivante giardino, alternandosi con gli ottimi prodotti delle aziende agricole del territorio. Mentre Via Mazzini diverrà la Strada del Piccante, con derivati di ogni genere del peperoncino per chi ama i gusti da lasciare a bocca aperta. Fiorinfiera, unirà all’aspetto strettamente commerciale ed espositivo offerte didattiche e divulgative. A partire dalla presenza dei responsabili dell’Orto Botanico e del Museo di Storia naturale di Firenze, che oltre ad essere a disposizione dei visitatori per consigliarli sul modo di curare magari le piante appena acquistate e con la disponibilità del volume I fiori del Mugello, prima guida tematica del genere. Ci sarà quindi spazio anche per lezioni di cucina vegetale a cura di Paola Cassigoli della Pro Loco che nei due giorni offrirà un punto di ristoro a tema e che si dedicherà anche ai più piccoli con Re bocca di leone, laboratorio di giochi con le parole e illustrazioni a cura di Serena Pinzani e Marta Manetti. E mentre nella domenica risuoneranno i canti dei maggiaioli della Pieve di Borgo San Lorenzo, l’associazione Il Giorno di Poi sabato propone un laboratorio per bambini sulla costruzione di un erbario e per gli adulti di una fioriera realizzata con il legname mugellano. E l’atrio del Comune borghigiano ospita una mostra realizzata dai ragazzi della Scuola Giovanni Della Casa dedicata alla realizzazione del loro orto didattico.

A Livorno domenica 23 aprile l’edizione straordinaria del Mercatino di via dei Pensieri/via Allende, inizialmente prevista per domenica 9 aprile poi rinviata per evitare la concomitanza con la manifestazione podistica ViviCittà. Gli stand saranno presenti nell’orario consueto del mercatino del venerdì (dalle ore 7.30 alle ore 15).

Il prossimo 25 aprile sarà una giornata ricca di eventi a Lastra a Signa. Oltre alle iniziative istituzionali pensate in occasione del 72° anniversario della Liberazione, dalla mattina al tardo pomeriggio il centro storico della città sarà animato dalla manifestazione Fiori e Banchi di Primavera, un evento promosso dall’amministrazione comunale per valorizzare il centro cittadino e creare momenti di socialità e aggregazione. In particolare, non mancheranno appuntamenti tradizionali quali la rassegna del fiore (banchi e stand con piante e fiori saranno in via Diaz a partire dalle 8), il mercatino dell’antiquariato, dedicato a oggetti d’uso e botteghe d’arte in Lastra Antica, presente per tutta la giornata nelle vie del centro, e la XVI edizione del Motoraduno, a cura del Moto Club Tartaruga (via XXIV Maggio, dalle 8 alle 12). Spazio al gusto e al mangiar sano in piazza Garibaldi: dalle 8 alle 19 sarà possibile partecipare al mercato contadino “La spesa in campagna”, un’iniziativa nata per valorizzare la filiera corta, la stagionalità e la qualità dei prodotti agricoli, a cura di Confederazione Italiana Agricoltori. Poco lontano, all’Antico Spedale di Sant’Antonio, sarà invece possibile visitare l’esposizione collettiva “Portigiani in arte e fantasia”, promossa dal Comitato Porto di Mezzo per valorizzare i talenti locali. All’interno della mostra, aperta per l’occasione dalle 9.30 alle 19.30, saranno esposti i lavori di Enrico Bitossi, Ester Cecchi, Claudia Giuffrè, Alberto Masi, Franca Mugnai, Margherita Mugnai, Piero Mugnai, Umberto Toni e Antonio Veltro. Completano la giornata gli appuntamenti previsti al Palazzo Comunale. In sala consiliare, con orario 10-12 e 16-19, sarà possibile visitare la mostra personale del maestro Franco Faggioli, promossa dalla Pubblica Assistenza – sezione di Ginestra Fiorentina. Il ricavato delle vendita delle opere presenti, che hanno come protagonista la campagna toscana, sarà interamente devoluto a un progetto di ricostruzione avviato nel comune di Cessapalombo, gravemente colpito dal sisma dell’ottobre 2016. Infine, alle ore 17, presso il loggiato del Palazzo Comunale, avrà luogo la premiazione della prima edizione del concorso “Lastra IN fiore”. L’iniziativa, promossa da Lastra ShoppINg, vedrà la consegna di premi in denaro a chi avrà realizzato i tre migliori addobbi floreali su balconi e davanzali. L’ufficio turistico all’interno del Palazzo comunale sarà aperto al pubblico per servizi di informazione e accoglienza dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Martedì prossimo 25 aprile nel centro storico di Pelago per tutta la giornata c’è la Biofioricola di Primavera 2017. Per tutti sarà a disposizione il mercato dei prodotti biologici, fiori, artigianato artistico, non mancheranno anche le mostre, i laboratori e l’animazione per bambini. Il programma della giornata prevede: in piazza della Repubblica “L’angolo di Zio Tobia” dove si potranno trovare gli animali della fattoria, per gli amanti del trekking da non perdere è l’escursione a piedi al Castello di Nipozzano curata dalla Nordic Walking Active Toscana con partenza alle ore 9,30 dal parcheggio de “Il Quartino” (via Casentinese Bassa 16) la partecipazione è libera, ma è necessario prenotarsi entro il 24 aprile al 3388364241. Per l’occasione sarà anche aperto dalle 15 alle 19 il Museo di Arte Sacra nella Chiesa di San Clemente. Nel pomeriggio le strade saranno animate dalla musica della Sound Street Band, ma anche da personaggi che ricorderanno e riprodurranno gli antichi mestieri, in via Vittorio Emanuele non mancherà come ogni anno “La Ruota di Cecco” a cura dell’”Associazione APelago”. Per i bambini in piazza della Repubblica ci sarà l’attesissimo laboratorio “Proviamoci con l’Arte” a cura del gruppo terza età Lucia Rasponi.

Per il pranzo e la cena ci sarà la “Raviolata alla Pelaghese” nei locali della Casa del Popolo in piazza Ghiberti curata dai volontari della “Croce Azzurra sez. Pelago”.

Martedì 25 aprile appuntamento con la vetrina-mercato dei sapori promossa dalla Pro Loco. Anche quest'anno la Pro Loco di Fucecchio si propone di stuzzicare il palato di tutti con la Fiera del Gusto. Protagonisti saranno la norcineria toscana, i produttori di formaggio, vini, miele, e i produttori artigianali di panetteria e dolci, tutti uniti per far riscoprire gli antichi sapori e le tradizioni culinarie toscane. Una giornata ricca di eventi che coinvolgerà l'intera città; dagli operatori fucecchiesi del settore, ai negozi in apertura straordinaria che si vedranno animare le vie del centro con il mercatino dell' antiquariato e dell'ingegno.

Redazione Nove da Firenze