Manchester: esplosione, ieri sera, al concerto di Ariana Grande

Il sindaco Dario Nardella: "Grande tristezza e dolore. Firenze abbraccia il popolo britannico"


(DIRE) Roma, 23 mag. - "Grande tristezza e dolore per i tragici fatti di #Manchester. Firenze abbraccia il popolo britannico". Lo scrive su twitter Dario Nardella, sindaco di Firenze.

Diciannove morti e oltre 50 feriti e' il bilancio dell'esplosione avvenuta ieri sera alle 10 e 33 a Manchester, nel palazzetto dello sport al termine del concerto di Ariana Grande. Confermata dalla polizia l'ipotesi dell'attentato terroristico. La Cnn riferisce che e' stato identificato un kamikaze. In campo l'antiterrorismo inglese e i servizi di intelligence. Testimoni presenti al concerto hanno spiegato che al termine dello show di Ariana Grande sono state udite non una ma due esplosioni in sequenza, alle quali e' seguito il fuggi fuggi verso le uscite del palazzetto. L'attentato si sarebbe verificato nei pressi del foyer del palazzetto. Il capo della polizia di Manchester Ian Hopkins riferisce che i feriti sono stati trasportati nei sei ospedali cittadini. La polizia ha attivato la linea d'emergenza per la ricerca dei congiunti e la linea antiterrorismo, per segnalazioni da parte di chi avesse informazioni utili alle indagini. La premier inglese Theresa May ha parlato di un attentato 'orribile' ed ha sospeso la campagna elettorale per le elezioni politiche.

L'Unita' di crisi della Farnesina e l'Ambasciata d'Italia a Londra sono in stretto contatto con le autorita' inglesi per verificare l'eventuale presenza di italiani e prestare ogni possibile assistenza ai connazionali presenti nel Regno Unito in relazione all'esplosione avvenuta a Manchester questa notte. (Vid/ Dire)

Redazione Nove da Firenze