Terremoto: da Firenze incasso Fiorentina, Musei e stipendi pubblici

Annullati i festeggiamenti per i 90 anni della Fiorentina, ci sarà comunque l'omaggio alle vecchie glorie


Seguendo l'iniziativa promossa dal Mibact per i Musei statali Dario Nardella rende noto che "L'incasso di domenica prossima dei Musei Civici sarà destinato ai territori colpiti dal terremoto. Io e tutti gli assessori della giunta devolveremo poi la retribuzione di un giorno di lavoro a favore dei terremotati. Un piccolo gesto concreto da parte di Firenze. Anche i dipendenti del Comune e di Città Metropolitana che vorranno dare un loro contributo potranno devolvere il corrispettivo di una o più ore di lavoro. Ricordo che il Comune ha attivato anche una raccolta fondi a favore delle popolazioni colpite. È possibile fare un bonifico su conto corrente bancario con le seguenti coordinate: Iban sono IT20 X061 6002 8320 0000 0161 C01) con la causale ‘Raccolta fondi per terremoto’. Forza!".

Il Presidente della Fiorentina, Andrea Della Valle ha deciso di devolvere alle famiglie colpite dal sisma l'incasso della partita con il Chievo in programma domenica sera al Franchi e di annullare gran parte dei festeggiamenti per i 90 anni del club che avrebbero dovuto iniziare proprio fra tre giorni. Nel centro sportivo della Fiorentina da oggi la bandiera della Viola è esposta a mezz'asta"Provo un grande dolore per la nostra terra, per i nostri concittadini e per tutta la popolazione del centro Italia colpita dal terremoto. Voglio esprimere tutto il mio cordoglio" questo il messaggio affidato all'ANSA da Andrea Della Valle il quale, originario delle Marche dove vive e operano le aziende di famiglia, sta vivendo in modo particolarmente sofferto e partecipe la tragedia che ha funestato la sua terra natia, il Lazio e l'Umbria. "Dopo le parole di cordoglio cercheremo soprattutto di fare qualcosa di utile e concreto per aiutare chi ha perso tutto" ha concluso il presidente di Hogan e patron della Fiorentina. 

Dopo l'incontro avvenuto presso il centro sportivo anche la bandiera viola Giancarlo Antognoni, dettosi soddisfatto per il colloquio tanto atteso, si è stretto nel cordoglio confermando la presenza al Franchi ed abbracciando l'iniziativa di ridimensionare i festeggiamenti.

Redazione Nove da Firenze