​Terme, la Regione Toscana vende quote di Casciana e Montecatini

Approvato l'avviso pubblico di manifestazione di interesse


 La Regione, dando seguito alle risultanze del Piano di razionalizzazione delle società partecipate, ha deciso di vendere le proprie azioni delle società Terme di Casciana s.p.a. e Terme di Montecatini s.p.a.

Per questo ha approvato l'avviso pubblico di manifestazione di interesse ( rivolto a persone fisiche e a società) per la vendita delle quote delle due società per verificare l'esistenza di operatori economici interessati all'acquisto dell'intera quota di partecipazione azionaria detenuta dalla Regione Toscana.

Il bando è propedeutico alla successiva vendita delle quote che avverrà con procedura ad evidenza pubblica.

"La manifestazione d'interesse - ha detto l'assessore Federica Fratoni - è volta a sollecitare il mercato per intercettare potenziali investitori con i quali creare le premesse di un piano di rilancio e di sviluppo del termalismo toscano. Il decreto Madia ci impone di uscire dalle società di gestione delle Terme, presupposto che vogliamo cogliere nell'ottica di un rinnovato rapporto pubblico-privato orientato alla crescita e al potenziamento di queste atività".

La manifestazione di interesse dovrà avere ad oggetto l'intera quota di partecipazione che non è frazionabile e deve pervenire entro il 31 maggio 2017 alla Regione Toscana Giunta regionale.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la manifestazione di interesse consultare integralmente il testo dell'avviso pubblico e il facsimile di domanda (allegato B).

Redazione Nove da Firenze