Rubrica — Spettacolo

Teatro Reims 2017-18: l'anno della maggiore età

Dalla commedia brillante alla rassegna “REIMS d'autore” con Pirandello ed Ugo Chiti. Sei spettacoli in cartellone, tutti auto-prodotti dalle compagnie. Al via il progetto “Il Teatro per tutti” con Unicoop Firenze.


Dal teatro brillante di Michael Frayn e Alan Ayckbourn a quello d'autore di Pirandello ed Ugo Chiti fino al vernacolo fiorentino: è un cartellone 2017-18 ricco di spunti quello del Teatro Reims di Firenze, per una stagione che preannuncia grandi novità.

A presentare la conferenza stampa che si è tenuta in Palazzo Vecchio sono stati Antonio Susini e Michele Fabbri, direttori artistici de Loriolo, Maria Federica Giuliani, presidente della Commissione Cultura del Comune di Firenze e Alfredo Esposito, presidente del Quartiere 3 di Firenze.

La nuova stagione del Teatro Reims, che si aprirà a fine ottobre, è la terza a firma dell'Associazione Loriolo, formata da tre storiche compagnie fiorentine: Nuova Compagnia di Prosa, Namastè Teatro e Compagnia delle Seggiole. Sono loro che dal 2015 gestiscono il Reims e quella 2017-18 sarà la stagione che segnerà il passaggio definitivo all'età adulta della struttura teatrale fiorentina. Il cartellone prevede sei spettacoli, scelti nel segno della continuità ma anche dell'innovazione.

A differenza di altre realtà, preferiamo puntare su un calendario composto da pochi spettacoli ma tutti auto-prodotti, che teniamo in cartellone per 3/4 weekend, così da dare la possibilità a più persone di vederli – ha spiegato Antonio SusiniIl teatro brillante è ormai una nostra caratteristica e questo ci consente di cimentarci in spettacoli non “semplici”, come “Rumori fuori scena”, di Michael Frayn, che aprirà questa stagione. Allo stesso tempo, quest'anno abbiamo pensato di introdurre nuovi spunti di riflessione”.

Novità 2017-18: la rassegna “REIMS d'autore” e “Il Teatro per tutti” con Unicoop La grande novità della stagione 2017-18, è la rassegna “REIMS d'autore”, che presenterà spettacoli di grandi autori del teatro italiano: per quest'anno gli autori scelti sono Ugo Chiti, con “Allegretto (per bene..ma non troppo)” e Luigi Pirandello con “L'uomo dal fiore in bocca”e “La Patente”.

REIMS d'autore nasce dalla considerazione che i grandi autori del teatro italiano sono trasversali, ovvero hanno la capacità di parlare a tutti, esprimendo concetti universali – ha spiegato Michele FabbriL'obiettivo di questa rassegna è far comprendere come il teatro non sia solo puro divertimento ma possa aiutarci a riflettere. La scelta delle opere di due grandi autori come Luigi Pirandello ed Ugo Chiti ci permetterà di affrontare temi sociali importanti e ancora oggi attuali, e di farlo con il sorriso. Colgo l'occasione anche per ringraziare pubblicamente lo stesso Ugo Chiti che è venuto ad assistere alle prove di “Allegretto (per bene..ma non troppo)” e lo ha apprezzato a tal punto da concedere alla compagnia l'autorizzazione a rappresentarlo anche fuori dai confini della regione”.

Fare teatro per tutti è da anni la vocazione del Teatro Reims: un impegno ribadito anche quest'anno dalla decisione di mantenere bassi i prezzi dei biglietti degli spettacoli, per dare a più persone la possibilità di assistere.

E' volontà del Quartiere 3 continuare a sostenere e valorizzare il Teatro Reims, che rappresenta un importante punto di riferimento culturale per il nostro territorio – ha commentato Alfredo Esposito, presidente del Quartiere 3 di Firenze - Siamo molto grati per l'impegno dimostrato dalle tre compagnie nell'aver allestito una rassegna teatrale di così alto valore, capace di contribuire ad accrescere l'offerta culturale della città anche al di fuori del tradizionale circuito dei principali teatri storici fiorentini”.

Avvicinare il pubblico al teatro vuol dire anche, talvolta, scendere dal palcoscenico per andarlo a prenderlo in strada: nasce da questa riflessione l'altra importante novità della stagione 2017-18, il progetto “Il Teatro per tutti – Il Reims si racconta”, organizzato in collaborazione con Unicoop Firenze.

Il progetto prevede la realizzazione di cinque appuntamenti che metteranno a confronto attori e pubblico. Gli incontri si svolgeranno nei locali della Coop di Gavinana e saranno organizzati nei giorni antecedenti le prime di ogni nuovo spettacolo. In questo modo, il pubblico avrà la possibilità di rivolgere domande agli attori e ai registi, sia in merito agli spettacoli che verranno allestiti sia, in generale, sul mondo del teatro.

Si preannuncia una nuova stagione di successi per il Teatro Reims, un teatro molto amato dai fiorentini e che oggi rappresenta un riferimento non solo per il Quartiere 3 e la città di Firenze ma per tutta l'area metropolitana – ha commentato Maria Federica Giuliani, presidente della Commissione cultura del Comune di Firenze – Anche in questa nuova stagione gli spettacoli proposti in cartellone puntano ad avvicinare alla cultura cittadini di tutte le età valorizzando i teatri di quartiere. Il Reims propone una bella stagione dove si potrà riflettere e divertirsi. Gli attori impegnati e le compagnie coinvolte, dimostrano sempre grande passione e svolgono un lavoro importante per valorizzare questi centri culturali più periferici”.

Cartellone stagione teatrale 2017-18: la maggiore età del Teatro ReimsSi comincia il 28-29 ottobre con la prima di “Rumori Fuori Scena” di Michael Frayn, presentato da Nuova Compagnia di Prosa, con la regia di Antonio Susini (in replica 4-5, 11-12, 18-19 novembre 2017).

A seguire, il 2-3 dicembre Namastè Teatro metterà in scena “Gallina Vecchia” per la regia di Sandra Morgantini (in replica 9-10 dicembre 2017).

Il 31 dicembre il classico appuntamento del veglione di Capodanno è affidato a “Festa in Famiglia”, testo di Alan Ayckbourn, ad opera della Nuova Compagnia di Prosa (in replica 6-7, 13-14, 20-21 gennaio 2018).

Gli spettacoli della rassegna “REIMS d'autore” caratterizzeranno i primi mesi del 2018: si comincia il 26-27 e 28 gennaio con “Allegretto (perbene...ma non troppo)” di Ugo Chiti, messo in segna da Namastè Teatro con la regia di Michele Fabbri (in replica 3-4 e 10-11 febbraio 2018); il 16-17 e 18 febbraio sarà invece la prima di un classico di Luigi Pirandello, “L'uomo dal Fiore in bocca”, nell'allestimento che fu realizzato nel 2014 per il ventennale della scomparsa dell'attore e regista Gino Susini, direttore dello storico Teatro Oriolo di Firenze, e “La patente”, entrambe messe in scena da Nuova Compagnia di Prosa, per la regia di Antonio Susini (in replica 24-25 febbraio 2018).

A chiudere la stagione sarà Namastè Teatro che il 7-8 aprile presenterà “La Veglia sull'Aia”, da un'idea di Beppe Ghiglioni con l'adattamento e la regia di Rita Serafini (in replica 14-15, 21-22 aprile 2018).

Tradizione e modernità: teatro per tutti, tutti a teatro!

Quello che ci aspettiamo da questa stagione è riuscire a proseguire nell'intento di portare nuovo pubblico al teatro, facendo divertire gli spettatori– conclude Antonio Susini, direttore artistico dell'associazione Loriolo – Pensiamo soprattutto ai ragazzi, ormai assuefatti ad immagini virtuali di social e tv, che spesso considerano il teatro un luogo triste e vecchio: vogliamo riuscire a dimostrare anche a loro che il teatro è divertente, sia da vedere che da fare”.

La stagione 2017-18 del Teatro Reims e tutte le novità sono già online sul sito www.teatroreims.it.
Il Teatro Reims ha anche una pagina Facebook (https://www.facebook.com/teatroreims/) che viene aggiornata periodicamente e che in un solo anno di gestione è arrivata a contare oltre 1600 fans. Qui si possono trovare informazioni sugli spettacoli, curiosità sul dietro le quinte della vita del teatro e sui Laboratori teatrali annuali, che si tengono ogni anno e che saranno presentati il prossimo 11 ottobre.

Informazioni, biglietti e abbonamenti Teatro Reims

Tutti gli spettacoli al Teatro Reims si tengono il sabato sera, alle 21 e la domenica pomeriggio, alle 17, ad eccezione delle prime della rassegna REIMS d'autore, che si tengono il venerdì, dalle 21.
I biglietti possono esser già acquistati tramite circuito boxoffice, www.boxoffice.it

Sono previste anche le seguenti forme di abbonamento:
- La Tua Poltrona al Reims: 50 € tutti e 6 gli spettacoli, prenotatile o i sabati o le domeniche del primo week end di rappresentazione di ogni spettacolo.
- Una poltrona al Reims: 60 € tutti e 6 gli spettacoli, prenotatile qualsiasi data di ogni spettacolo.

Spettacolo — rubrica a cura di Alessandro Rella

Alessandro Rella

Alessandro Rella — Fiorentino. Coltiva fin da ragazzo un autentico interesse per la fotografia. Ad oggi, per lavoro, fotografa pietre, perle e gioielli. Per Nove da Firenze segue gli spettacoli che animano il territorio

E-mail: spettacolo@nove.firenze.it