Rubrica — Spettacolo

Teatro Politeama Pratese - Stagione 2016/2017

Il Teatro Politeama Pratese inaugura quest’anno la sua stagione con un fuori abbonamento dedicato ai melomani.


Il 15 ottobre, infatti, sul palco dell’ex Banchini l’associazione Pratolirica – Amici della Musica proporrà Shakespeare all’opera, unconcerto spettacolo con le più belle pagine d’Opera ispirate ai capolavori del Bardo di Avon. Una serata con le musiche di Verdi, Rossini, Bellini e i personaggi di Macbeth, Otello e Romeo e Giulietta, per confermare la tradizionale passione per la lirica del teatro pratese, nato nel 1925 proprio come tempio per i melomani. Lo spettacolo vedrà la partecipazione straordinaria di Simona Marchini.

La stagione vera e propria si apre poi sabato 5 e domenica 6 novembre con lo spettacolo Finchè giudice non ci separi, la storia di quattro uomini uniti dalle loro rispettive vicende di separazione, che passano attraverso sensi di colpa, arrabbiature, disperazione e anche tante risate, sino a che il giudice non li separi, appunto. O, colpo di scena, sino a che una nuova donna suoni al campanello. Sul palco Luca Angeletti, Toni Fornari, Nicolas Vaporidis, Laura Ruocco e Augusto Fornari, che firma anche la regia.

La settimana successiva, domenica 13 novembre in pomeridiana, andrà in scena un nuovo fuori abbonamento, sempre in collaborazione con l’associazione Pratolirica – Amici della Musica, e, stavolta, con la scuola di musica Giuseppe Verdi di Prato. In scena il Nabucco, una delle più celebri opere di Giuseppe Verdi, che narra la presa di Gerusalemme da parte del re babilonese Nabuccodonosor, cui si intrecciano le vicende d’amore, gelosia e ambizione di Ismaele, nipote del re d’Israele e Fenema, figlia di Nabuccodonosor. L’opera sarà presentata a Prato da un cast di artisti affermati a livello internazionali, insieme ai giovani cantanti del Coro PratoLirica, diretto da Mayumi Kuroki, e ai musicisti della scuola di musica Giuseppe Verdi di Prato. La regia è diLeonardo Sarperi.

Sabato 26 e domenica 27 novembre, dopo il successo ottenuto lo scorso anno nella serata finale di Eroticanzoni, torna sul palco del Politeama Pratese la strepitosa Drusilla Foer. Accompagnata da una full band, nella quale spiccano Loris di Leo al pianoforte eNico Gori, solista d‘eccezione al clarinetto e sax, Drusilla presenta una versione deluxe dello spettacolo Eleganzissima, che tanto successo ha avuto nella sua prima nazionale al Teatro Parenti di Milano. Il recital è un mish-mash emotivo e musicale, che racconta con humor tagliente e commovente malinconia, aneddoti e ricordi della straordinaria vita di Madame Foer, intervallati da brani di Brel/Battiato e Amy Winehouse, di Gaber e Jannacci, Davis Bowie e Gloria Gaynor. Direttore artistico Franco Godi.

Nel mese di dicembre, sabato 10 e domenica 11, la Compagnia della Rancia presenta in prima Toscana il musical Sister Act, con la regia di Saverio Marconi. Tratto dall’omonimo film del 1992, lo spettacolo della Rancia presenta la madrilena Belia Martin nel ruolo di Deloris, la “svitata in abito da suora” interpretata sul grande schermo da Whoopi Goldberg e l’attore e conduttore televisivoPino Strabioli nei panni di Monsignor 0’Hara. Special guest, Suor Cristina, la religiosa siciliana lanciata da The Voice.

Il nuovo anno si apre, sabato 14 e domenica 15 gennaio, con lo spettacolo Un’ora di tranquillità, diretto e interpretato daMassimo Ghini, che ha deciso di misurarsi con la travolgente comicità di un testo, mai rappresentato in Italia, scritto da Florian Zeller, uno dei più apprezzati drammaturgi francesi di oggi. Il protagonista della commedia è alla disperata ricerca di un momento di solitudine e tranquillità, ha appena comprato da un rigattiere un vecchio vinile e vorrebbe ascoltarselo in santa pace, ma tutto sembra remare contro e, tra equivoci e battute esilaranti, la cosa più semplice pare diventare irraggiungibile. Sul palco con Ghini, in questa commedia corale, i bravissimi Claudio Bigagli, Massimo Ciavarro, Alessandro Giuggioli, Gea Lionello, Galatea Ranzi e Luca Scapparone.

Sempre a gennaio, sabato 28 e domenica 29, la Compagnia Il Teatro di Tato Russo presenta Gran Cafè Chantant, una rivisitazione in vaudeville della commedia di Eduardo Scarpetta. Ai primi del Novecento, mentre molti teatri di prosa chiudono perché la moda dell’epoca sembra non apprezzarli più, due coppie di artisti, detentori dell’antica arte della tragedia, sono costretti, ormai alla fame, a riciclarsi come vedette di cafè chantant. E quella che ne nasce, ovviamente, è una serie infinita di traversie e avventure tutte da ridere, che ci restituisce un affresco di un’epoca edonistica e culturalmente in grande decadenza.

In prima nazionale a febbraio, sabato 11 e domenica 12, arriva lo spettacolo Revival di e con Sandro Querci. Un viaggio nella musica, che partirà dall’operetta, passerà per gli anni Trenta e arriverà sino ai giorni nostri, anzi, anche a quelli di domani. Con scelte mai banali e sempre di grandissima qualità. Accanto a Querci sul palco, Serena Carradori, Francesca Nerozzi e Elena Talenti.

Ancora a febbraio, il 25 e il 26, la Compagnia Italiana di Operette presenta Al cavallino bianco. Un intreccio di amori e passioni che fanno di questo spettacolo, con le celeberrime musiche di Benatzky, uno dei più rappresentati nei teatri di tutta Europa, grazie a una sapiente miscela di commedia musicale, rivista e operetta. Protagonisti sul palco, Victor Carlo Vitale e Silvia Santoro.

Sabato 11 e domenica 12 marzo, a chiudere la stagione del Politeama ci sarà infine lo spettacolo Figli di un Dio minore di Mark Medoff, reso celebre dal film degli anni ’80 con William Hurt, e ora messo in scena con la regia di Marco Mattolini. Uno spettacolo che mette a confronto universi comunicativi separati e sovrapposti, che vede sul palco Giorgio Lupano, nei panni dell’insegnante di logopedia, e Rita Mazza, un’attrice realmente sorda, nel ruolo dell’allieva.

La prevendita degli abbonamenti, per gli abbonati della scorsa stagione, si apre in anteprima da mercoledì 7 a sabato 24 settembre compreso; per i nuovi abbonati a partire da martedì 27 settembre, presso la biglietteria del Teatro.

Il Teatro Politeama Pratese ringrazia tutti coloro che hanno contribuito a sostenere la programmazione del teatro.

Per informazioni e prevendita: Teatro Politeama Pratese

Via G. Garibaldi 33 – PRATO

Tel. 0574/603758 - Fax 0574/445580

e-mail: teatro@politeamapratese.com - www.politeamapratese.com

Spettacolo — rubrica a cura di Alessandro Rella

Alessandro Rella

Alessandro Rella — Fiorentino. Coltiva fin da ragazzo un autentico interesse per la fotografia. Ad oggi, per lavoro, fotografa pietre, perle e gioielli. Per Nove da Firenze segue gli spettacoli che animano il territorio

E-mail: spettacolo@nove.firenze.it