​Tatuaggi, una attività artigianale: formazione a Firenze

 Il tatuaggio? Per la Regione Toscana è un’attività di artigianato artistico


L’agenzia formativa di Confartigianato Firenze, la Confartis srl, organizza il corso di Tecnico Qualificato in tatuaggio, che consente, una volta superato il relativo esame, di poter esercitare la professione di tatuatore.

Il corso ha una durata di 600 ore così suddivise: 390 ore in aula in cui vengono insegnate materie tecniche, come il disegno e il tatuaggio, teoriche, come materie mediche (dermatologia, allergologia), trasversali (inglese, psicologia) e relative alla conduzione di un’impresa (business plan, aspetti fiscali e comunicazione), oltre a 210 ore di stage pratico presso un laboratorio di tatuaggio. Tra i docenti, medici qualificati e tatuatori rinomati come Giulio Tomasselli, vicepresidente dell'associazione nazionale T.A.I. (Tatuatori Artisti Italiani) e Alberto Tarchi.

Il corso si ripete da 10 edizioni (è in corso la 11ma edizione che terminerà a marzo 2018) e ha formato 221 aspiranti tatuatori. Le lezioni si tengono presso la sede di Confartigianato Via Empoli 27/29 Firenze (zona via Baccio da Montelupo)- Al termine del percorso è previsto l’esame finale con la commissione provinciale ed il rilascio dell’attestato di Qualifica della Regione Toscana. A gennaio partirà anche la prima edizione del corso di Tecnico Qualificato in tatuaggio a Pisa in collaborazione con Confartigianato Pisa. Il sito della scuola di tatuaggio è scuolatattoo.com.

“La scuola di tatuaggio della Confartis, forte dei suoi 10 anni di esperienza, è una realtà consolidata, punto di riferimento per il Centro Italia – commenta il presidente Alessandro Vittorio Sorani, presidente di Confartigianato Firenze - Il corso, con le sue 600 ore, è uno dei più completi e per questo abbiamo diversi allievi anche dalle altre regioni”.

Redazione Nove da Firenze