Strage di Viareggio, le motivazioni: Gruppo FS verso l'Appello

Depositate le motivazioni della Sentenza


Nella strage della Stazione di Viareggio, 32 persone persero la vita il 29 giugno 2009. Oltre mille le pagine della sentenza nel processo di primo grado.
Il Tribunale di Lucca nelle motivazioni parla di "situazioni di pericolo perduranti nel tempo, derivanti da carenze strutturali, e relative ad impostazioni di carattere generale, nonchè a scelte di politica aziendale, che non dovevano e non potevano sfuggire" ai vertici aziendali.
Per gli AD Moretti ed Elia i giudici hanno decretato la colpevolezza per non aver tenuto conto di una "adeguata analisi e valutazione dei rischi" sottesi alla circolazione delle merci pericolose.

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane appreso dell’intervenuto deposito, da parte del Tribunale di Lucca, delle motivazioni della sentenza del processo per l’incidente di Viareggio dichiara: "Vogliamo prima di ogni altra cosa esprimere la vicinanza al dolore delle famiglie delle vittime" nel contempo il Gruppo FS ribadisce "la piena fiducia nella giustizia italiana, ma anche l’auspicio che nei successivi gradi di giudizio, con le più opportune iniziative processuali degli avvocati difensori, le ragioni degli imputati dipendenti del Gruppo all’epoca dei fatti e non assolti in primo grado possano trovare riconoscimento".

Redazione Nove da Firenze