Stamani un guasto ha spento i pannelli delle porte Ztl

Multe più salate e la confisca del mezzo per i veicoli ingombranti non autorizzati in centro


A causa di un guasto alla rete server stamani si sono spenti i pannelli luminosi delle porte di accesso alla zona Ztl. Alle 12.45 il guasto al server è stato riparato e i pannelli luminosi delle porte di accesso alla Ztl sono tornati a funzionare.

Multe più salate per chi sgarra e la confisca del veicolo se la sanzione non viene pagata subito. È quanto prevede l’ordinanza firmata oggi dall’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi e che sarà pubblicata ed esecutiva lunedì. Obiettivo multare con sanzioni più severe i pullman turistici che arrivano senza autorizzazione nel cuore del centro storico. “Dopo gli episodi degli scorsi giorni avevamo preso l’impegno di intervenire per impedire il ripetersi di casi come quello di piazza Duomo o di piazza della Repubblica – sottolinea l'assessore Gianassi – e con questa ordinanza lo abbiamo fatto. Con questo atto, che richiama le norme del decreto Minniti sulla sicurezza negli spazi pubblici, inaspriamo la multa per i veicoli ingombranti che vengono trovati senza autorizzazione in alcune strade e piazze del centro storico che vogliamo maggiormente tutelare. E in funzione di ulteriore deterrenza abbiamo previsto anche la confisca del veicolo se l'autista non paga subito la sanzione”.

Nell'ordinanza vengono elencate le aree in cui i pullman turistici non in possesso della necessaria autorizzazione al transito e alla fermata oppure in possesso di un permesso su un itinerario diverso, andranno incontro alla multa più pesante, stabilita da un minimo di 400 a un massimo di 500 euro, ed eventualmente alla confisca. Si tratta di piazza San Giovanni, piazza del Duomo, via dei Calzaiuoli, piazza Signoria, via Por Santa Maria, Ponte Vecchio, piazza del Mercato Nuovo, via Calimala, piazza della Repubblica, via Roma, piazza Santa Croce. Specificate anche le dimensioni dei mezzi oggetto di ordinanza: lunghezza superiore 5,50 metri e larghezza superiore 2,10 metri.

Redazione Nove da Firenze