Spezie del Senegal, ribollita e peposo all’Alfieri per Folkichten

Dalle 14 alle 18 il workshop presso la sede IED Firenze e la sera cena con cuochi senegalesi e toscani presso lo Sazio Alfieri


Il 19 ottobre si terrà il quarto appuntamento della rassegna dedicata al cibo e design: il cuoco italiano Matteo Alessi incontrerà la cucina africana con la ribollita e il peposo tra workshop e cena per l’iniziativa organizzata dall’Istituto Europeo di Design e l’Ente cassa di Risparmio in occasione di Expo

Le spezie del Senegal incontreranno il peposo e la ribollita toscana nel nuovo appuntamento di Folkichten, il ciclo di incontri e cene sul tema dello sharing food, lunedì19 ottobre, all’Istituto Europeo di Design, dalle 14 alle 17 per il workshop, e allo Spazio Alfieri di Firenze, dalle 18.30, per la cena. Sono aperte le iscrizioni da oggi: il workshop è a ingresso libero (su prenotazione) e per la cena dal costo di 12 euro (per iscrizioni e prenotazioni: 055/29821infofirenze@ied.it).

L’Italia sarà rappresentata dallo chef Matteo Alessi con la cucina toscana e il confronto con quella senegalese che“come in Italia i pasti rappresentano momenti importanti di condivisione, solidarietà e incontro, tant’è che èabitudine mangiare tutti insieme, seduti su un tappeto intorno allo stesso vassoio, che contiene porzioni per sei fino a dieci persone”.

Il programma prevede alle 14 il workshop presso la sede dell’Istituto Europeo di Design di Firenze in via Bufalini, in cui i partecipanti creeranno nuove ricette fusion, mantenendo alla base due ingredienti legati alle differenti culture (in questo caso senegalesi e italiane) con il metodo del design thinking, lo strumento del lavoro del designer declinato per l’occasione nel food attraverso una fase di ricerca e raccolta di suggestioni sul paese ospite per arriva a creare un prodotto finale che racconti il mondo di suggestioni e di ispirazioni trovate.

“Folkitchen” è un ciclo di workshop sul tema dello sharing food che fa dialogare gli ingredienti della cucina toscana con quelli di diverse tradizioni straniere per ideare nuove ricette e riflettere su scenari gastronomici, economici ed etnoantropologici, pensato e ideato in occasione di Expo 2015 dall’Istituto Europeo di Design (Ied) e da Ente Cassa di Risparmio di Firenze col patrocinio del Comune di Firenze.

A seguire, le ricette migliori saranno raccolte in una pubblicazione grafica firmata IED (per prenotazioni 055/29821 oppure infofirenze@ied.it; per scoprire i prossimi appuntamenti: firenze.ied.it).

Redazione Nove da Firenze