Spaccio in centro storico: blitz a Santo Spirito

L'Arma dei Carabinieri avverte "Non si ferma l'azione di contrasto allo spaccio di stupefacenti"


Nel corso della notte, in piazza Santo Spirito, nell’ambito di uno specifico servizio antidroga, i Carabinieri della Stazione di Palazzo Pitti hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un marocchino di 20 anni, in Italia senza fissa dimora.

"Gli operanti, nel transitare in piazza Santo Spirito, venivano attirati da alcuni giovani extracomunitari che si trovavano presso la Basilica di Santo Spirito offrendo del fumo a giovani passanti tra cui anche ad un Carabiniere in abiti borghesi. In particolare, il Carabiniere veniva avvicinato dal 20enne che gli offriva del fumo. A quel punto i militari dell’Arma lo hanno fermato ed identificato. Durante le operazioni di controllo l'uomo, invano, ha tentato di disfarsi della droga che aveva con se; la gettava in terra e gli operanti prontamente la recuperavano. I successivi accertamenti hanno permesso di rinvenire e sequestrare nella sua disponibilità circa 7 gr. di hashish e 60,00 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività".

I Carabinieri del Comando Provinciale di Firenze, per contrastare lo spaccio in piazza Santo Spirto, hanno effettuato specifici servizi antidroga che hanno permesso, negli ultimi tre mesi, di eseguire 6 arresti, 5 denunce ed 8 contestazioni dell’illecito amministrativo agli assuntori.  

Redazione Nove da Firenze