Sisma nel Centro Italia: continua la raccolta fondi

La domenica degli operatori della squadra congiunta di Città Metropolitana e Comune di Firenze nei campi di Cornillo Nuovo e Musicchio. Installate fosse imhoff dalla Protezione civile di Prato


Dall’inizio della sequenza, con il terremoto di magnitudo 6.0 avvenuto alle ore 03:36 italiane del 24 agosto, la Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha localizzato complessivamente oltre 5000 eventi: 158 i terremoti di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0; 15 quelli localizzati di magnitudo compresa tra 4.0 e 5.0 e uno di magnitudo maggiore di 5.0,quello di magnitudo 5.4 (Mw 5.3) avvenuto il 24 agosto alle ore 04:33 italiane nella zona di Norcia (PG). Dalle 9.00 di questa mattina (ora dell’ultimo aggiornamento) non sono stato registrati eventi di magnitudo maggiore o uguale di 3.0.

Immagine incorporata 1

Viabilità dei campi di Cornillo Nuovo e Musicchio, assistenza alla popolazione, manutenzione degli strumenti di riscaldamento. La squadra congiunta della Protezione civile della Città Metropolitana e del Comune di Firenze si è impegnata oggi in questi servizi. Gli operatori hanno anche assistito la popolazione a seguito dell'ordinanza del Sindaco dei Amatrice che stabilisce la non potabilità dell'acqua a seguito del terremoto, mentre vengono effettuate tutte le verifiche necessarie.

Nella zona di Amatrice sono presenti personale e volontari della Protezione civile di Prato e un contingente del Copro di Polizia Municipale, in supporto ai colleghi del posto colpiti dai tragici eventi sismici. La Protezione civile è attiva nel campo allestito dal coordinamento di Protezione civile toscana per supportare la popolazione, mentre gli agenti sono stati impegnati in ausilio alle squadre dei Vigili del Fuoco nella “zona rossa”, distrutta quasi totalmente e con il maggior numero di vittime, e nei quartieri limitrofi, garantendo anche il controllo antisciacallaggio e delle persone legittimate ad accedere nei pressi delle macerie. Il Comitato Città di Prato Pro-emergenze onlus ha riaperto il conto corrente per la raccolta fondi: tutte le risorse saranno destinate alle popolazioni terremotate del Centro Italia. Con i soldi già raccolti sono stati installati al campo base della Protezione civile a Cornillo Nuovo fosse settiche imhoff che servono per i bagni. Un terzo impianto è stato messo nel campo per la popolazione in zona di Musicchio. Il costo degli impianti, che servono per bagni, docce e cucine, è di 2.341,35 euro iva inclusa: si tratta di tre fosse imhoff da 1,25 mc/cad e tre pozzetti sgrassatori e tubazioni necessarie. Il conto corrente è aperto presso la Banca popolare di Vicenza: Conto corrente "Un aiuto subito" n. 256013 - Codice IBAN: IT49 S057 2821 5014 9057 0256 013.

Un conto corrente aperto da Fondazione ChiantiBanca, con un numero significativo: 24 08 2016, ovvero la data del sisma che ha devastato i comuni del centro Italia di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto, Pescara del Tronto e tanti piccoli borghi nei loro dintorni. Chi vorrà potrà quindi versare tramite bonifico bancario la sua donazione sul conto corrente con questo IBAN: IT 14C08673380500200 24082016 (codice BIC ICRAITRRIP0). Nessuna commissione verrà addebitata a soci e clienti che effettueranno il bonifico bancario da conti correnti ChiantiBanca; se il bonifico verrà effettuato da altre banche, vi saranno invece addebitate le commissioni previste dagli istituti di credito dai quali la somma verrà versata. Alla fine della raccolta, Fondazione ChiantiBanca comunicherà la cifra definitiva, che verrà immediatamente versata sul conto corrente indicato dal “partner” scelto per questa attività.

Redazione Nove da Firenze