Rubrica — L'Avvocato Risponde

Separazione, casa coniugale: possibile cambiare la serratura?

L'avvocato Visciola risponde ad un quesito molto delicato, ma di grande interesse per i nostri lettori


Gent.mo Avvocato Visciola,

mi sono da poco separata e non abbiamo figli. La casa è in comproprietà. Posso cambiare la serratura per impedire l'accesso al coniuge?

Gentile Signora,

per rispondere puntualmente al Suo quesito, andrebbe verificata nello specifico la situazione di fatto, valutando se la separazione è stata disposta o meno con provvedimento del giudice e, nel caso, quali siano le disposizioni afferenti la casa coniugale.

In linea generale, l'eventuale decisione del giudice che disponga circa l'assegnazione della casa coniugale, fa sorgere un diritto di abitazione esclusivo a favore del coniuge assegnatario, con esclusione dall'habitat domestico dell'altro coniuge, con diritto anche eventualmente a procedere al cambio di serratura.
E ciò a prescindere da quale sia la titolarità della casa familiare.

Laddove invece non vi fosse stato alcun provvedimento di assegnazione, pur in presenza di una separazione di fatto con allontanamento volontario di un coniuge, costituisce esercizio arbitrario delle proprie ragioni – con violenza sulle cose – sostituire la serratura della porta di ingresso della casa familiare impedendo l'accesso all'altro coniuge, dal momento che la casa familiare rimane – fino al provvedimento del giudice – a disposizione di entrambi i coniugi.

Cordialmente,
Avv. Roberto Visciola

L'Avvocato Risponde — rubrica a cura di Roberto Visciola

Roberto Visciola

Roberto Visciola — Avvocato in Firenze, laureato col massimo dei voti e lode, socio fondatore dell'Unione nazionale avvocati per la mediazione, è autore di libri e pubblicazioni con importanti case editrici e riviste di settore, quali Cedam, Italia Oggi, Giustizia Civile, Gazzetta Notarile, Nuova Giuridica, Nuova Rassegna e Altalex. Svolge attività di consulenza e assistenza giudiziale e stragiudiziale principalmente nei settori del diritto amministrativo e civile, prediligendo i sistemi di ADR, quali mediazione e negoziazione assistita.

E-mail: robertovisciola@gmail.com