Scooter rubato: schianto e fuga al Gignoro

Denuncia per ricettazione e omissione di soccorso


 Un giovane si è dato alla fuga dopo essere stato coinvolto in un incidente in sella a un ciclomotore risultato rubato. Il fatto è accaduto nella serata di mercoledì.

Tutto è iniziato con un sinistro stradale all’altezza del sottopasso del Gignoro. La Polizia Municipale, chiamata dal 118, è intervenuta subito sul posto per effettuare i rilievi del caso. Ma dalle verifiche è emerso qualcosa di strano: gli agenti hanno infatti capito, che oltre allo scooter di P.D., doveva essere presente un altro mezzo. Ma oltre a P.D., ricoverato in ospedale, sul posto non hanno trovato traccia del conducente del secondo mezzo coinvolto che, come confermato da due testimoni, si era allontanato a piedi abbandonando il motorino a terra.

Gli agenti hanno subito scoperto che il veicolo risultava rubato e si sono messi in contatto con la proprietaria che ne aveva denunciato il furto poche ore prima. La svolta intorno alle 23 quando un uomo ha telefonato alla Centrale Operativa dichiarando di essere il padre del “fuggitivo” e raccontando che il figlio diciassettenne era rimasto coinvolto nell’incidente di via Gignoro ma che si era allontanato per paura. Padre e figlio venivano convocati subito presso il Comando. 

Il minorenne ha confermato di essere stato alla guida del ciclomotore senza però spiegare del come e del perché lo avesse a disposizione. Per lui è scattata la denuncia al Tribunale dei Minori per ricettazione ed omissione di soccorso. 

Redazione Nove da Firenze