Sciopero Bus Treni e Tramvia, Bollino Rosso alla Fortezza da Basso

Palazzo Vecchio: "Domani sarà un giorno critico per la mobilità cittadina"


 Ai provvedimenti consueti legati alle operazioni di disallestimento di Pitti Immagine Uomo alla Fortezza da Basso si aggiunge lo sciopero nazionale dei mezzi pubblici.
La Polizia Municipale ha predisposto come consueto un servizio speciale con una trentina di agenti dedicati sia alle operazioni sia alla viabilità circostante.
Per quanto riguarda lo smontaggio degli stand di Pitti Uomo, ai provvedimenti in vigore già da inizio giugno si aggiungono divieti specifici già istituiti per le operazioni di allestimento lunedì scorso.

In programma lo sciopero nazionale dei mezzi pubblici proclamato da CUB Trasporti, SGB e OS Cobas Lavoro Privato. Il servizio della tramvia, la cui regolarità dipenderà dalle adesioni, sarà comunque garantito dalle 6 alle 9.30 e dalle 17 alle 20. In Ataf allo sciopero nazionale si aggiunge quello proclamato dalla Rsu. Le fasce di garanzia sono le seguenti: dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15. 

Lo sciopero interessa anche il trasporto ferroviario dalle 21 di stasera alla stessa ora di domani. Per il treni regionali saranno garantiti i servizi essenziali previsti dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. Le Frecce circoleranno regolarmente.
Per info sulle modalità di sciopero www.ataf.net, www.gestramvia.com e www.ataf.net,

Prima di tutto la chiusura di piazzale Montelungo con accesso e sosta riservate ai soli mezzi interessati alla manifestazione. I veicoli in arrivo dal Romito non potranno quindi utilizzare piazzale Montelungo per raggiungere viale Strozzi e quindi si invita gli automobilisti a usare itinerari alternativi. In viale Strozzi lato piazzale Montelungo (al sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli lungo il bastione ferroviario) sarà replicata la revoca delle fermate bus e l’istituzione di un divieto di sosta con rimozione. Confermato il tratto di 100 metri, dall’intersezione Caduti di Nassirya, per la sosta dei bus del trasporto pubblico urbano ed extraurbano mentre il restante tratto verrà riservato all’arresto dei mezzi interessati alla manifestazione nelle due corsie lato ferrovia. Bis anche per il provvedimento in via Detti, sul lato adiacente a viale Nenni, per lo spostamento delle fermate dei mezzi del trasporto pubblico delle linee nazionali e internazionale.

I mezzi dello smontaggio utilizzeranno la rampa Spadolini, nel tratto viale Strozzi e Ponte degli Alpini, attualmente interessata dai cantieri della tramvia ma che sarà messa a disposizione dei mezzi in attesa di entrare alla Fortezza per le operazioni di disallestimento. Per lo stesso motivo saranno chiuse via Lorenzo Il Magnifico, tra via Leone X e viale Strozzi, e dalle 6 alle 22 via Caduti di Nassirya (e comunque fino al termine delle operazioni di disallestimento): deroga per i mezzi interessati all’allestimento/disallestimento che potranno anche parcheggiare nella corsia di destra della carreggiata. Via libera anche ai mezzi di soccorso, ai mezzi di trasposto pubblico urbano ed extraurbano, ai taxi e agli Ncc.

Infine previsto anche il bis del divieto di transito in viale Strozzi sul lato di piazzale Montelungo (dal sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli): dalle 15 alle 22 potranno circolare solo i mezzi di soccorso e polizia, veicoli interessati alla manifestazione, i mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, i taxi e gli Ncc. Sabato 17 giugno i veicoli provenienti da viale Strozzi, nella direttrice compresa tra viale Fratelli Rosselli e il sottopasso di Bambine e Bambini di Beslan, dovranno proseguire a diritto (eccetto autorizzati).

Redazione Nove da Firenze