Rubrica — Arte & Mercato

​Sant’Orsola, attacco d'arte in omaggio della futura Accademia

Sabato 21 ottobre - Immaginaria Arti Visive Gallery & Dischi Fenice


A distanza di quattro anni dalla performance che ha ricoperto i muri del complesso di Sant’Orsola di fac-simili di dollari, l’artista ceco Vaclav Pisvejc sceglie ancora una volta l’ex convento nel cuore di San Lorenzo per un’originale incursione artistica.
Sulla parete del complesso che si affaccia su via Guelfa, sono stati posizionati dei neon che riproducono un pentagramma sul quale le note musicali formano il nome “Sant’Orsola”.
  Un’installazione che vuole essere un omaggio al progetto della futura Accademia internazionale di musica e un primo segno di rinascita dell’edificio e del quartiere, dopo decenni di degrado e incuria.

In occasione della ricorrenza di Sant’Orsola l’Associazione Insieme per San Lorenzo ha invitato Vaclav Pisvejc a presentare la sua installazione a tutti i cittadini che da anni seguono le vicende del complesso, creando così un momento di condivisione. L’incontro con Vaclav Pisvej, in programma sabato 21 ottobre a partire dalle 18, si terrà presso Immaginaria Arti Visive Gallery e Dischi Fenice, in un percorso che vuole unire idealmente Sant’Orsola a due luoghi simbolo del quartiere, dedicati proprio all’arte e alla musica.

Questa volta niente dollari ma materiali che racchiudono il respiro dell'uomo

(Vaclav Pisvejc)

Sabato 21 ottobre 2017

Immaginaria Arti Visive Gallery

Via Guelfa 22/a rosso

ore 18

Dischi Fenice

Via Santa Reparata 8/b

ore 19

L’installazione di Vaclav Pisvejc è realizzata in collaborazione con l’Associazione Insieme per San Lorenzo con il Patrocinio del Consolato Onorario della Repubblica Ceca per la Toscana

Redazione Nove da Firenze