San Marco, nuova vita: il sindaco pianta i nuovi alberi

Erano "instabili ed insicuri" gli olmi abbattuti l'estate scorsa nel centro storico di Firenze


Rinasce piazza San Marco, nelle scorse ore adornate le aiuole con le siepi, oggi arrivano i nuovi alberi ed a piantarli è il primo cittadino di Firenze.

Le alberature, provate da una serie di eventi atmosferici che negli ultimi anni si sono riversati su Firenze hanno visto l'abbattimento degli olmi rimasti durante l'ultima estate. Abbattimenti che hanno fatto discutere e rappresentano un nervo scoperto per i cittadini, a riprova i numerosi interventi al nostro articolo in cui davamo conto del sopralluogo dell'assessore Alessia Bettini durante l'impianto delle rose ornamentali. 

"Siamo stati attaccati quando abbiamo tagliato gli alberi instabili e insicuri in piazza San Marco. Non ci hanno creduto quando dicevamo che li avremmo ripiantati tutti nell’autunno" sottolinea Dario Nardella sui Social.

"Oggi rispondiamo con i fatti e con l’entusiasmo dei bambini delle scuole Vittorio Veneto, Cairoli e Santa Maria degli Angeli.‬ Ecco le nuove aiuole con siepi di bosso e rose e 6 olmi per la rinascita della nostra piazza. Con questi siamo a 1206 nuove piante, per arrivare a 3000 entro primavera. Grazie ai giardinieri e ai bambini di Firenze" conclude Nardella.

Redazione Nove da Firenze