Sabato di Sciopero a Firenze: Bus nuovamente fermi

Parlano di superamento della soglia di tolleranza i dipendenti del trasporto locale fiorentino


Nuovo Sciopero per gli autobus in circolazione a Firenze. Stavolta il servizio si ferma di sabato, dopo l'ultimo sciopero di domenica 3 dicembre.
Uno sciopero dovuto allo stress provocato dal "disservizio cronico" sul personale viaggiante e sull'utenza, su quei passeggeri che intercettano nei dipendenti Ataf a bordo del mezzo ed il personale in ausilio in strada i referenti del malcontento e della frustrazione dovuta alla mancanza di coincidenze, alla difficoltà di raggiungere le fermate, ad una mobilità che cambia continuamente producendo difficoltà di orientamento.

Domenica 3 dicembre il collasso del sistema di trasporto è stato inevitabile a causa del primo week end dedicato alle spese natalizie, lo shopping del sabato sarà inevitabile ed il 16 dicembre viene annunciato come un giorno particolarmente delicato.

Le sigle sindacali in queste settimane si sono avvicendate al tavolo con il Comune di Firenze e con l'Azienda per cercare di ricucire ancora una volta uno strappo su vari temi caldi, altri scottanti.

Massimo Milli della Faisa Cisal esclama: "A 4 anni dalla privatizzazione del servizio, Firenze si merita tutto questo?". I primi a segnalare code, blocchi, ritardi.. sono proprio gli autisti, i primi a finire nel mirino dei reclami da parte dei passeggeri.

Oltre lle criticità dovute ai cantieri, con i conseguenti interventi sull'itinerario dei bus, sulle fermate e sullo spostamento dei capolinea, i problemi riguarderebbero sempre più l'organizzazione del servizio, come spiega la RSU: "I colleghi non riesco ad arrivare puntuali sui cambi di turno ed altri colleghi in transito sono costretti a proseguire mancando a loro volta il cambio" un sistema che si ripercuote a catena sull'insieme dei transiti provocando ritardi. 
Più volte nel corso degli anni i sindacati hanno chiesto ai cittadini un supporto sul tema delle "riserve" ovvero sul personale espressamente dedicato ad intervenire in simili condizioni. 

Redazione Nove da Firenze