Sabato Animal Day a Le Murate e al Parco di Ugnano

Pet therapy e pediatria: giornata di studio a Firenze. A Prato esibizioni delle unità cinofili in esercizi di obbedienza, ricerca e attacco/difesa. Salvati dei cagnolini gettati da un ponte nei pressi di Volterra


Appuntamento sabato al complesso de Le Murate (piazza Madonna della Neve) e al Parco degli Animali (ad Ugnano, in via del Pantanino 11) per 'Animal Day', iniziativa organizzata dalle associazioni animaliste per festeggiare nella nostra città il 'World Animal Day', giornata mondiale di sensibilizzazione sui bisogni e sui diritti di tutti gli animali. Si parte alle 9 a Le Murate con i saluti dell'assessore all'ambiente Alessia Bettini e si prosegue con la partenza, alle 9.30, della 'passeggiata a sei zampe sui lungarni' (la premiazione di tutti i partecipanti è prevista alle 12). Sempre a Le Murate saranno allestiti una serie di banchini e gazebo delle varie associazioni e la mostra fotografica 'Abbandona le scuse e non lui'.
Nel pomeriggio interverranno, tra gli altri il colonnello Luigi Bartolozzi, comandante nucleo carabinieri forestali di Firenze, Benedetta Ciottoli (educatore cinofilo dell'associazione Don't worry be dog e Pro Animals) Claudia Marini (educatore cinofilo Enpa Firenze) e Sergio Gatteschi presidente dell'associazione Amici della Terra. Dalle 17.15 in poi 'One Veg Show' con Lorenzo Lombardi che su TVR presenta 'Vegan is better'.
Il ritrovo per la visita guidata al Parco degli Animali,a cura dell'associazione Amici della Terra, è alle 11 in via del Pantatino 11.
«Il programma della giornata è molto ricco e ringrazio tutte le associazioni coinvolte - ha dichiarato l'assessore Bettini – mi auguro che questo primo appuntamento possa ripetersi ogni anno. L'obiettivo è quello di educare i cittadini ad un maggior rispetto nei confronti degli animali e far conoscere le tante realtà associative presenti sul territorio che ogni giorno lavorano per la loro tutela».
«Queste campagne di sensibilizzazione valorizzano il lavoro svolto dall'amministrazione – ha rilevato il presidente della commissione ambiente Fabrizio Ricci – e aiutano ad educare i cittadini ad un corretto comportamento nei confronti degli animali e per questo vanno intensificate».

Cani e bambini: un binomio che fa bene e che sempre più spesso viene utilizzato anche in ambito terapeutico, relazionale, comportamentale, di socializzazione. Se ne parla il 6 ottobre a Palazzo Medici Riccardi in una giornata di studio con la partecipazione di esperti internazionali come il professor Dennis D. Turner, la dottoressa Francesca Mugnai, specialisti quotidianamente impegnati in questo settore e che ne vivono e sperimentano la complessità. L'evento ha il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze e della sezione toscana dell'Istituto Italiano di Bioetica. Nel programma della giornata, è prevista anche la presentazione pubblica del volume "Gli interventi Assistiti con gli animali nell'area pediatrica", edizioni Franco Angeli 2017, il primo libro interamente dedicato a questo tema, curato dalla dottoressa Mugnai insieme ai professionisti del settore. Nel pomeriggio, i partecipanti si divideranno in tavoli di lavoro per riflettere sull'interazione uomo-animale, dal punto di vista clinico, bioetico, animale e relazionale con l'obiettivo di stilare insieme le "buone prassi" degli interventi assistiti con gli animali in pediatria.

A Prato, dalle 8,30, in via Casale e Fatticci, presso il centro di addestramento Arietor si terrà la prima edizione dell'evento "Le unità cinofile delle polizie locali d'Italia: tecniche a confronto". Alla manifestazione, organizzata dal comando di Polizia municipale di Prato, parteciperanno altri 10 comandi di Comuni italiani: Milano, Alessandria, Treviso, Venezia, Sassari, Ferrara, Sassuolo, San Michele al Tagliamento, Torino e Monza e saranno presenti 17 cani specializzati in ricerca di sostanze stupefacenti, ricerca di persone scomparse e ordine pubblico. Il programma della giornata prevede varie esibizioni delle unità cinofili in esercizi di obbedienza, ricerca e attacco/difesa. Al termine sarà consegnato un attestato.

Nei giorni scorsi, i Vigili del fuoco del Comando di Pisa, sono intervenuti per recuperare cinque cuccioli di cane che, con molta probabilità, sono stati gettati da un ponte alto circa cinque metri che si trova all’altezza della prima cantoniera lungo il tratto ferroviario di collegamento tra Saline di Volterra e Volterra. Gli operatori sono stati chiamati da un gruppo di persone che stava camminando lungo la strada di campagna ed hanno sentito abbaiare i cuccioli. Raggiungere il luogo dove si trovavano non è stato semplice a causa della folta di vegetazione. I cuccioli sono stati recuperati e portati al Distaccamento nell’attesa di consegnarli al canile di Lajatico.

Redazione Nove da Firenze