Rai: è morto il pisano Giovanni Salvi

Era stato vicedirettore generale per la televisione sino al 1993


Giovanni Salvi, ex vicedirettore generale Rai, sino al 1993 addetto a coordinare i programmi delle tre reti, è morto oggi a Roma. Nato a Bientina nel 1929, Salvi, giornalista televisivo negli anni '60, si è spento nella sua abitazione romana. La Toscana per lui era rimasta solo un luogo di villeggiatura.

Come dirigente Rai, già negli anni settanta si era occupato di programmi del calibro di Canzonissima, lanciando una giovanissima Raffaella Carra. Aveva raccontato la sua esperienza professionale nel libro "Chiuso per restauro: Rai" pubblicato da Pantheon nel 1995.

Redazione Nove da Firenze