Psicologi: professione sempre più giovane e rosa

Negli ultimi 5 anni +19,44% di iscritti, l'81,1% sono donne


Negli ultimi cinque anni sono aumentati del 19,44%, nell’ultimo anno del +3,96%. Da 5216 iscritti del 2012 sono passati a 6475 nel 2016. L’81,1% sono donne mentre il 18,9% uomini. Il 74,4% delle donne esercita la libera professione mentre il 6,98% lavoro dipendente; tra gli uomini il 2,53% è assunto come lavoratore dipendente mentre il 16,03 è libero professionista. E’ questo il quadro della professione di psicologo in Toscana alla vigilia della Settimana della psicologia organizzata dall’Ordine degli psicologi della Toscana e in programma a Firenze fino al 15 ottobre. Una professione sempre più giovane con il 55,36% degli iscritti compresa nella fascia di età tra i 26 e i 40 anni. «La psicologia continua a crescere – spiega il presidente dell’Ordine degli psicologi della Toscana Lauro Mengheri – con un interesse sempre maggiore anche della cittadinanza, che sta mettendo da parte i pregiudizi verso la nostra professione e si affida con fiducia in mani esperte e formate sul benessere».

In occasione della Giornata nazionale della psicologia in programma il 10 ottobre in tutta Italia, l’Ordine degli psicologi della Toscana ha organizzato una settimana in cui si parlerà di psicologia, attraverso eventi, convegni, azioni di promozione, diffusione di materiale promozionale. Tra i temi che saranno affrontati quello dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, per presentare lo stato dell'arte sul monitoraggio della convenzione ONU in Italia insieme a Save The Children e UNICEF (Oltre i confini: i diritti dei bambini mercoledì 11 ottobre Auditorium CR Firenze ore 9) e creare un momento di riflessione comune sul ruolo della psicologia nel garantire ai minori i diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici che la convenzione riconosce loro. In collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale della Toscana si terrà un convegno “Mind in progress” (giovedì 12 ottobre Auditorium CR Firenze ore 9) sulle nuove evidenze scientifiche relative alla mente, lo sviluppo e l'apprendimento con particolare riferimento al ruolo dell’epigenetica e della neuropsicologia con la partecipazione tra gli altri del pediatra Ernesto Burgio e di Daniela Lucangeli. Non mancheranno, infine, appuntamenti aperti alla cittadinanza con la giornata di orientamento sulla scelta della scuola di specializzazione e lezione magistrale del Professor Umberto Galimberti (martedì 10 ottobre Convitto della calza), la cerimonia di accoglienza dei nuovi iscritti (Convitto della Calza ore 16) e gli Studi Aperti (dal 9 al 15 ottobre), iniziativa che prevede in tutta la Toscana incontri informativi gratuito a favore della popolazione.

Redazione Nove da Firenze