Protezione civile: il 14 ottobre torna "Io non rischio"

Manifestazione in Piazza Santa Croce a Firenze. Domenica 15 pranzo di solidarietà di Sinistra Italiana per Livorno, al Circolo Arci di Salviano


FIRENZE– Trecento volontari di 54 sezioni associative il prossimo 14 ottobre si preparano a "scendere" in una piazza di ciascun capoluogo toscano, ad accezione di Livorno, in occasione della nuova campagna promossa dalla Protezione civile nazionale "Io non rischio". L'evento nella piazza di Livorno è stato annullato per la recente alluvione, ma la campagna verrà replicata in una data da definire, coinvolgendo 33 volontari di 5 sezioni. La campagna informativa nazionale per la promozione delle buone pratiche di protezione civile fra la popolazione torna con un'edizione speciale. In un anno che ha visto tutto il sistema di protezione civile fortemente impegnato nel fronteggiare la lunga emergenza in Italia Centrale, si è deciso che ogni capoluogo di provincia ospiterà un evento unico provinciale. Ognuno dei 9 capoluoghi darà vita così a una sorta di "Super Piazza", alla cui realizzazione stanno collaborando tutte le organizzazioni di volontariato della provincia affiancate dalle amministrazioni locali (Province e Comuni). Il 14 ottobre i cittadini potranno incontrare i volontari della protezione civile in un'atmosfera positiva e di confronto in cui ci si potrà informare direttamente su cosa e come fare in casi di rischio e di emergenza. Eventi ad hoc, come camminate sportive, trekking urbano e caccia al tesoro renderanno la giornata una bella occasione d'incontro e di svago.

In programmata in Piazza Santa Croce dalle 10 alle 18.30 (con punti aperti anche in Piazza Annigoni e in Piazza San Lorenzo). "Il volontariato di protezione civile, le istituzioni, la Città Metropolitana, la Regione, e il mondo della ricerca scientifica - spiega Angelo Bassi, consigliere della Metrocittà delegato alla Prociv - si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese". Il 14 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi 'Io non rischio' nelle piazze dei capoluoghi di provincia italiani, tra cui Piazza Santa Croce a Firenze, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. Alla giornata fiorentina collaboreranno il Comitato Firenze 2016 e il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università degli Studi di Firenze. Insieme alle altre associazioni dell'area fiorentina, anche l'Associazione Nazionale Alpini di Firenze parteciperà alla campagna nazionale di informazione delle buone regole della protezione civile.

A Prato è possibile telefonare al numero 0574.183 7457 dalle e 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 per prenotarsi alle due visite in programma al Parco della scienza e della cultura in via Galcianese. Il programma prevede oltre alla giornata informativa in piazza, due visite, la mattina alle 9,30 e il pomeriggio alle 16,30, in cui chi vorrà potrà, partendo da piazza Duomo, recarsi al parco dove si trova la tavola vibrante che riproduce perfettamente i movimenti di un terremoto. Al rientro è prevista una sosta nella sala emergenze della Protezione Civile. Il numero telefonico è già attivo e rimarrà attivo fino alle 24 del 14 ottobre.

Il ruolo della Regione Toscana
Il Settore di Protezione Civile regionale ha avuto un ruolo importante nel coordinamento degli eventi provinciali facendo da interfaccia tra il Dipartimento nazionale e gli enti locali e volontariato, fornendo supporto a formatori e referenti delle amministrazioni locali per la formazione dei volontari comunicatori, partecipando alle riunioni per la progettazione degli eventi provinciali e garantendo un punto di deposito del materiale da redistribuire fra le province.

Il ruolo del volontariato
Il cuore dell'evento informativo, anche per questa edizione speciale 2017, resta l'incontro in piazza tra volontari comunicatori e cittadini. Per far crescere la consapevolezza dei rischi presenti sul territorio, promuovere il ruolo attivo dei cittadini nella loro riduzione, parlare di buone pratiche di protezione civile e far crescere la cognizione dei rischi presenti sul territorio, l'incontro personale fra volontari e cittadini risulta vincente. Nelle Super Piazze e lungo i percorsi di caccia al tesoro e trekking urbano, i volontari allestiranno gazebo e punti informativi sui singoli rischi con esposizione di materiale fotografico storico utile per prendere confidenza con il territorio e con la memoria dei luoghi. L'iniziativa offre inoltre la possibilità alle Amministrazioni locali interessate di condividere il contenuto dei piani operativi di protezione civile rendendoli disponibili nella giornata di piazza.

I numeri della campagna
Il 14 ottobre saranno impegnati 300 volontari appartenenti a 54 sezioni associative e saranno divisi fra le 9 "Super Piazze" dei capoluoghi di provincia. 

Tutti a tavola per Livorno

Domenica 15 ottobre pranzo di beneficenza organizzato da Sinistra Italiana Toscana al circolo Arci Carli di Salviano, iniziativa che servirà a raccogliere fondi per la ricostruzione della ‘sala polivalente - biblioteca’, gravemente danneggiata dall’alluvione del 10 settembre. Appuntamento dalle 13.30, al termine dell’assemblea regionale.

“Il ricavato delle offerte verrà donato al Circolo Arci Carli per far rinascere prima possibile tutte le attività che si svolgevano all’interno dei locali che ospitano le molte associazioni ricreative e sociali così importanti per un quartiere a oggi ancora molto disagiato. Per questo auspichiamo una grande partecipazione”, dice Simona Ghinassi, coordinatrice di Sinistra Italiana della Federazione di Livorno.

Per il pranzo di solidarietà è previsto un menù, di terra (15 euro). Info e prenotazioni (entro giovedì 12) all’indirizzo mail federazione@sinistraitalianalivorno oppure ai numeri 338.3111472 (Simona Ghinassi), e 377.2048316 (Sinistra Italiana Livorno). All’iniziativa sono stati invitati anche tutti i deputati e i senatori di Sinistra Italiana.

Redazione Nove da Firenze