Rubrica — Agroalimentare

Promuovere e tutelare i prodotti tipici toscani: il Valdarno Inferiore

Ai Georgofili l'8 novembre nuovo incontro del ciclo sulle specialità 'di nicchia'


Continua con successo il ciclo di incontri “I territori della Toscana e i loro Prodotti”, organizzato da Anci Toscana e Accademia dei Georgofili nella sede dell’Accademia agli Uffizi. Il prossimo appuntamento è previsto mercoledì 8 novembre alle 9.30 e sarà dedicato al Valdarno inferiore, ovvero ai territori della valle del fiume che vanno da Firenze alla foce: in primo piano il tartufo di San Miniato e i salumi tipici. Obiettivo degli incontri, coinvolgere le aziende locali, tutelare le piccole produzioni, individuare i punti di forza dal punto di vista nutrizionale e gastronomico, rinnovare il marketing puntando sulla qualità e l’unicità, inserirsi fra i prodotti di nicchia della grande distribuzione.

Ad aprire i lavori Giampiero Maracchi, presidente dell’Accademia dei Georgofili e Vittorio Gabbanini, referente di settore Anci Toscana e sindaco di San Miniato. Interverrranno poi Giulia Deidda, sindaco di Santa Croce sull’Arno; Giulio Nardinelli assessore di Castelfranco di Sotto; Samuele Fiorentini assessore di Montopoli. Le relazioni saranno di Delio Fiordispina, presidente della Fondazione San Miniato Promozione; Giovanni Belletti dell’Università di Firenze; Manuela Giovannetti del Centro Nutrafood Università di Pisa; Francesco Cipriani della Azienda USL Toscana Centro; Fabio Voller dell’Agenzia Regionale di Sanità; Franco Cioni di Unicoop.

Poi gli interventi programmati: Guido Franchi, vicepresidente dell’Associazione Tartufai delle colline sanminiatesi; Leonardo Beconcini, presidente dell’Associazione Vignaioli di San Miniato; Andrea Falaschi dell’omonima Macelleria Norcineria di San Miniato; Maurizio Castaldi della Macelleria Lo Scalco; Paolo Gazzarrini del Cantuccio di Federigo; Claudio Savini di Savitar; Angelo Scaduto presidente della Pro Loco di Santa Croce sull’Arno; Luca Collecchi enologo della Fattoria Varramista di Montopoli; Antonio Morelli del Pastificio Morelli San Romano di Montopoli.

Si chiuderà con la presentazione e la degustazione dei prodotti tipici del Valdarno Inferiore, a cura di Lucia Alessi Condotta di Slow Food San Miniato. Ovvero tartufo bianco di San Miniato; fegatelli; rigatino finocchiato; salame al vino; spuma di gota di maiale; mallegato e molto altro ancora.

Redazione Nove da Firenze