Primo fine settimana d'estate: musica e feste, cibo e miss e rievocazioni storiche

Da giovedì 22 a domenica 25 giugno. Tutti i programmi disponibili in tanti borghi della Toscana


In arrivo la notte bianca a Pontassieve, giovedì 22 giugno si terrà "Nessun dorma!" nel centro storico del capoluogo della Valdisieve. L’iniziativa, che si svolgerà dalle 17.00 alle 2.00, è organizzata dal CCN BorgAssieve in collaborazione con Confesercenti e con i patrocini dei comuni di Pontassieve e Pelago. L’intero centro storico, da piazza Boetani a via Ghiberti fino a Piazza XIV Martiri, sarà coinvolto dagli eventi della serata tra musica, shopping, degustazione di vini e buon cibo. L’Associazione Corteo Storico e le botteghe gastronomiche del borgo faranno gustare ottime specialità cotte alla griglia, strepitosi panini, salumi, formaggi, aperitivi e buon vino. Insieme a loro anche il cibo preparato dagli street food che saranno presenti alla festa. Oltre a questo tanta musica e spettacoli: dimostrazioni di ballo con l’Associazione 51% Danza, artisti con musica dal vivo e karaoke e un DJ che allieterà i visitatori con musica anni ‘60 e ’70. Inoltre sarà possibile assistere a dimostrazioni di arti marziali e di danza con l’Associazione Polisportiva Curiel. A “Nessun Dorma” si potrà anche fare acquisti nei negozi del centro storico che saranno aperti fino a tarda notte, per una serata di shopping “sotto le stelle”.

Miss Italia giovedì 22 giugno al ristorante Parco la Ragnaia di Carraia a Calenzano. Si inizierà alle ore 21,30, con le splendide aspiranti miss che saranno presentate da un personaggio e voce storica del concorso come Raffaello Zanieri. Dopo le sfilate di rito davanti alla giuria ed al pubblico prima in abito e poi con il body dello sponsor sarà eletta la vincitrice. 

Birre d’importazione e artigianali, piatti tipici bavaresi, musica dal vivo. E’ la ricetta del divertimento di “Birrarbia”, la manifestazione organizzata dall’Avis di Taverne e Arbia in programma da giovedì 22 a domenica 25 giugno nell’area verde di Arbia Scalo (viale Toscana). Protagoniste assolute le birre; 8 tipologie differenti in degustazione, dalle bionde e rosse d’importazione tedesche e belghe fino alle artigianali made in Castelnuovo Berardenga a Siena e, per la prima volta, una bionda porterà il nome di Birrarbia. Ospiti d’eccezione sul palco sabato 24 giugno i Gazebo Penguins, la band post hardcore che con il suo ultimo album “Nebbia” si sta imponendo nella scena musicale italiana. Tornano poi dopo il grande successo dello scorso anno i Matrioska con il loro Occhi Mossi Tour (venerdì 23 giugno). Birrarbia brinda poi alla solidarietà con i volontari dell’Avis Taverne e Arbia organizzatori della manifestazione che, con il patrocinio dei Comuni di Siena, Asciano e Castelnuovo Berardenga e con il contributo di Banca Cras Credito Cooperativo Toscano – Siena, si pone l’obiettivo di sensibilizzare giovani e meno giovani all’importanza delle donazioni di sangue.

Sestine, quartine, ottava rima: in ogni angolo del paese la comunità di San Donato rendeva omaggio ai ritmi della vita contadina con il canto, l’improvvisazione e i ‘bruscelli’ che gruppi di cittadini, residenti nel borgo e nelle campagne circostanti, intonavano insieme spostandosi da un’aia all’altra. Dal palcoscenico degli anni ’40, quando la festa si svolgeva per le vie e nelle piazze del castello, l’antica tradizione sandonatina di cui si ha traccia sin dal quindicesimo secolo, torna in una ricca versione contemporanea. Dieci giorni di full immersion nella tradizione popolare e nella storia di San Donato in alcuni dei luoghi più prestigiosi del Chianti, in programma dal 22 giugno al 2 luglio. Pro Loco San Donato in Poggio e Unione comunale del Chianti fiorentino confezionano la quarta edizione della “Bruscellata”, un ampio cartellone di spettacoli teatrali, sfilate e rievocazioni storico-folcloristiche, giochi per ragazzi, performance artistiche, esibizioni di sbandieratori, falconieri e arcieri, degustazioni di prodotti tipici e prelibatezze gastronomiche locali. Come nel passato, San Donato tornerà a vestirsi a festa, colorando e addobbando le finestre, animando il paese con rievocazioni storiche. Tra le altre quella dell’antico ratto delle sandonatine, un episodio storico infarcito di leggenda in cui si narra del coraggio dei contadini quando nel tredicesimo secolo si diedero ad un inseguimento disperato in groppa ai loro asini per recuperare mogli e fidanzate rapite da alcuni cavalieri senesi, protagonisti di un blitz senza precedenti. Il programma si apre giovedì 22 alle ore 21,30 con il bruscello “Decameron Bruscello”, in tre atti, messo in scena dalla Compagnia del Bruscello di San Donato in Poggio scritto e diretto da Massimo Salvianti e curato sotto il profilo musicale dall’insenante di canto Bettina Bianchini. Accompagnato dalla chitarra di Carlo Alberto Aquilani, lo spettacolo si terrà al Teatro della Società Filarmonica di San Donato in Poggio con repliche previste il 27 giugno, il 1 e il 2 luglio. Nel corso della manifestazione si alterneranno sfilate storiche con gli sbandieratori di San Sepolcro e di Bibbiena, spettacoli musicali, visite ai monumenti storici e religiosi del territorio tra cui il Santuario di Pietracupa, il Palazzo Malaspina, la Pieve di San Donato in Poggio. Il programma prevede laboratori e giochi nel Castello, spettacoli di falconeria e la ventisettesima edizione del Palio dei Ciuchi al Parco della Pieve. Stand gastronomici in piazza del Pozzo Nuovo con specialità locali e numerose occasioni di intrattenimento. Uno degli eventi d punta lo show del mattatore toscano Lorenzo Baglioni in programma venerdì 30 alle ore 22. Per tutto il periodo della festa si potranno degustare piatti tipici della tradizione gastronomica del Chianti. Info: tel. 055 8072338.

Al via l'edizione 2017 di “Al cinema con gusto alle Terme”: calendario di sei serate dedicate alla programmazione cinematografica, accompagnata da assaggi golosi e bagni sotto le stelle nelle cinque piscine esterne del parco termale di Rapolano Terme. La rassegna si aprirà si aprirà giovedì 22 giugno con la proiezione di “Ratatouille”, diretto da Brad Bird e Jan Pinkava e andrà avanti per tutta l'estate fino al 7 settembre e per l'occasione sarà possibile assistere alla proiezione del film direttamente dalle vasche termali e assaggiare il meglio della tradizione enogastronomica toscana.

Da venerdì 23 a domenica 25 giugno 2017 si svolgerà,ad ingresso libero, nella suggestiva location del Real Collegio di Lucca, “Il Senso della Birra”, giunta quest'anno alla nona edizione. La manifestazione è dedicata alla promozione della birra artigianale italiana di qualità e vede la presenza di 21 birrifici artigianali toscani e italiani, alcuni dei quali hanno ricevuto importanti riconoscimenti a livello nazionale, apre proprio venerdì sera alle 18 e prosegue fino all'1 di notte. Sempre per godere dei sapori e dei profumi della birra si riparte sabato dalle 17 all'1 e poi gran finale domenica dalle 12 alle 24. Paese ospite di quest’anno l’Inghilterra, presente con due birrifici artigianali che arrivano direttamente da Londra. Ad accompagnare gli stand dei birrifici ci saranno prodotti artigianali di eccellenza del settore gastronomico. Sarà inoltre possibile partecipare alle degustazioni guidate da un sommelier e prenotare le “visite guidate”, ogni ora un esperto accompagnerà un piccolo gruppo alla scoperta dei prodotti presenti per imparare ad abbinare sapore e gusti tipici nostrali. Il programma degli assaggi guidati prevede venerdì ore 19 le birre e gli hambueger, sabato alle 19 le birre e i salumi e domenica due esperienze davvero diverse: alle 18,30 le birre e i formaggi e alle 20 le birre e la porchetta (contatti: ilsensodellabirra@gmail.com).

Scrittori di fama internazionale, fumettisti, scienziati e divulgatori scientifici, fan club di visionari inventori d’altri tempi caduti in disgrazia e un esercito di cosplayer e appassionati di fantascienza si danno appuntamento a Pisa, dal 23 al 25 giugno 2017, per Steamcon, festival internazionale interamente dedicato allo Steampunk, genere letterario che cavalca scienza e fantascienza, ambientato in una ipotetica Inghilterra ottocentesca dove il primo antenato del computer – la macchina di Babbage - avrebbe potuto imprimere una svolta nella storia dell’Occidente. Location d’eccezione il Museo degli Strumenti per il Calcolo dell’Università degli Studi di Pisa, nell’area dei Vecchi Macelli, che ospita i primi calcolatori e racconta l’evoluzione dell’informatica dalle prime intuizioni (alcune nate proprio sotto la Torre pendente) fino alle più moderne tecnologie (alcune sviluppate tuttora qui). urioso e variegato il programma della Convention in tre giorni, costruito in team da BrainCult con il Museo degli Strumenti per il Calcolo, con il patrocinio del Comune e dell’Università degli Studi di Pisa e il supporto di Fondazione Sistema Toscana. Tra gli ospiti d’onore Paul Di Filippo, primo scrittore ad aver usato il termine Steampunk nelle proprie opere, che per l’occasione presenterà un racconto inedito con protagonista un giovane Giosuè Carducci in versione Steampunk, Bruce Sterling, autore cult per il genere tra hi-tech e macchine a vapore, Bryan Talbot, celebre disegnatore di graphic novel come "The Adventures of Luther Arkwright" e "Grandville", Alfredo Castelli, il padre di Martin Mystère, Tuono Pettinato, fumettista di fama internazionale, che “illustrerà” live alcuni appuntamenti, oltre a presentare un nuovo gioco di carte. Una di esse è dedicata a Yambo, nome d’arte di Enrico de’ Conti Novelli da Bertinoro, il precursore della fantascienza in Italia. Alcuni di questi nomi saranno chiamati anche a vestire i panni di giurati in due contest in tema Steampunk (uno letterario, l’altro di illustrazioni), mentre venerdì 23 giugno una delegazione ufficiale accompagnerà Paul Di Filippo alla casa natale di Carducci, a Pietrasanta. Spazio anche alla musica, nelle serate di venerdì e sabato, con alcune delle band più affermate nel genere, tra cui Mindahead, Sailing to Nowhere, Deathless Legacy (23 giugno), Celtica, con il caratteristico Pipes Rock e le leggendarie cornamuse che “sputano fuoco”, Poison Garden, Sick’n’Beautiful (24 giugno). Oltre alla parte ludico letterario, sono previsti momenti di approfondimento su scienza e tecnologia "a vapore" con seminari, mostre e la collaborazione della Ludoteca Scientifica. Per tutto il weekend installazioni, performance, mostra mercato, presentazioni di libri, workshop, panel tra scienza ed entertainment, visite guidate al Museo degli Strumenti per il Calcolo, un pic nic in stile vittoriano e competizioni fuori dal comune, come il Tea Duelling, che consiste nello sfidarsi a inzuppare biscotti nel thè evitando che si distruggano, ovviamente in abiti ottocenteschi (e ovviamente alle cinque del pomeriggio). Nell’area dei Vecchi Macelli di Pisa farà il suo ingresso anche una mongolfiera, in ricordo dell’inventore e avventuriero toscano Vincenzo Lunardi, che nel diciannovesimo secolo progettò un’altra versione del pallone aerostatico (la Lunardiera, appunto), diventando celebre nel Regno Unito ma non in patria. Completano il programma spettacoli di danza con “ballerine-automi”, sessioni di body painting e workshop per la realizzazione di accessori Steampunk in eva foam, come cappelli a tuba e altre amenità. Per essere in linea con l’ambientazione.

Giocolieri, falconieri, sputafuoco, cavalieri e dame animeranno da venerdì 23 a domenica 25 giugno le strade di Chiusi che per l’occasione si trasformeranno in un villaggio del Trecento. Si tratta dell’ottava edizione del Tria Turris, il palio dei terzieri, presentato questa mattina a palazzo del Pegaso, che porterà le lancette dell’orologio del centro storico della Città di Chiusi indietro fino al Medioevo. L’inizio degli eventi sarà il 23 giugno alle 22 con la “Tripartita”, al termine della processione e della presentazione dei cavalli in piazza Duomo, nella quale i terzieri Santa Maria, Sant’Angelo e San Silvestro scenderanno nell’arena per darsi battaglia nel calcio storico chiusino. Il sabato sempre alle 22, i terzieri torneranno a sfidarsi con la gara di tiro con l’arco. Il culmine della festa sarà domenica 25 alle 18.30 con il corteo di oltre 250 figuranti con più di 70 tra tamburini e sbandieratori per le vie del paese e poi con il Palio delle Torri che si tiene dal 1983. Ogni sera, inoltre, si svolgeranno eventi enogastronomici con cene a base di prodotti tipici chiusini dove protagonisti saranno i pici fatti a mano e specialità medievali.

Streetfood e picnic in spiaggia in attesa dei “fochi” di San Giovanni, per godersi lo spettacolo in compagnia da una postazione privilegiata: sabato 24 giugno, in occasione della Festa del Patrono, torna il Riverside Picnic da Easy Living – Spiaggia sull’Arno (piazza Poggi – Lungarno Serristori). Dalle ore 18 in poi la Spiaggia sull’Arno si popolerà di foodtruck con i panini gourmet di Panino Tondo, Amblé e altri simboli del cibo di strada made in Tuscany pronti a rifornire famiglie, giovani e curiosi con fritto di mare, gelato artigianale, maxiburger, compresi quelli vegetariani grazie a Fuori Posto Truck, che preparerà sul momento anche estratti di frutta e tigelle. Sarà sufficiente portare un telo mare o una stuoia da casa per partecipare al picnic e riservarsi un posto in prima fila per lo spettacolo di luci, precisamente sotto la torre di San Niccolò. Come ogni anno, sarà vietato l’ingresso in spiaggia con bottiglie, caschi e oggetti contundenti, così come con cibo e bevande.

A Radda in Chianti è tutto pronto per accogliere il ritorno del Podestà Francesco di Niccolò Ferrucci detto “Ferruccio”. Al via infatti sabato 24 giugno la una nuova edizione di “Radda Rinascimentale nel segno del Ferrucci”, la manifestazione folkloristica in costume che per due giorni vedrà le vie del paese chiantigiano popolarsi di saltinbanchi, falconieri, giocolieri, mangiafuoco, cavalieri, antichi mestieri, musiche, danze rinascimentali e tanti spettacoli per la gioia di grandi e piccini. Grande attesa inoltre per il gioco della “Palla in Botte” che vedrà le squadre di Porta Valdarnese e Porta Fiorentina sfidarsi per affermare la propria supremazia su Radda.

A Foiano della Chiana, il borgo in provincia di Arezzo dove si celebra il carnevale più antico d’Italia, tutto pronto il 24 giugno per la tradizionale edizione del Carnevale estivo. Il Comitato del Carnevale anche per quest’anno ha organizzato una grande festa per animare il paese e per coinvolgere appassionati che avranno a disposizione un programma ricco. Molte le iniziative in programma pensate per tutti, dai più piccoli ai più grandi. Dalle 17 fino a notte fonda, tutto pronto quindi per l’appuntamento con i giganti di cartapesta versione estiva. Si parte dal pomeriggio con il grande ritorno di Carnevalandia, il Carnevale dei bambini in collaborazione con l’associazione C’Entro Anch’io con gonfiabili, intrattenimento, laboratori di cartapesta. Il programma prevede alle 17.30 una caccia al tesoro, dalle 18 alle 21 String Art, alle 19,30 in piazza Fra Benedetto “Music in all of us” e dalle 21 Truccabimbi fluo. Gli appuntamenti per il paese proseguono con l’esibizione live di zumba da parte della "Zumba Fitness" di Alberoro. Poi ancora un flash mob con le mascherate dei cantieri e la partecipazione della scuola di danza "DAM Danza di Foiano" e ancora nel pomeriggio la premiazione del concorso fotografico "Foiano città del carnevale edizione 2017". Come di consueto spazio anche all’enogastronomia con la cena in “Piazzalta”, con la collaborazione del catering Manerchia Eventi e i cantieri del Carnevale, una cena toscana con prodotti del territorio a km “0”. La festa proseguirà poi di notte, dopo la cena, con la sfilata dei quattro carri che hanno partecipato al carnevale di febbraio e le relative mascherate. La musica di sottofondo a partire dalle 21 sarà quella dell’esibizione live in Piazza Matteotti dei Dj's for Children, l’ormai tradizionale appuntamento con 8 dj e 5 vocalist che faranno spettacolo alternandosi alla console. Parte del ricavato sarà devoluto all'Istituto Omnicompresivo di Foiano per l'acquisto di materiale didattico. Per finire l'immancabile schiuma party e il suggestivo spettacolo di luci con il laser show fino a notte fonda.

Tornei a cavallo, sfide in armatura e rievocazioni storiche per un week end all’insegna del Medioevo. Sabato 24 e domenica 25 giugno Monteriggioni farà da cornice a 'La Disfida della Valdelsa', il torneo cavalleresco che animerà il campo storico allestito sotto il Castello. Un tuffo nel Tredicesimo secolo per rivivere la storia con una sfida fra Monteriggioni e Poggibonsi, che precederà la rievocazione della Battaglia di Colle Val d’Elsa del 1269. Il campo militare e quello dei cavalieri saranno visitabili nelle due giornate, con la possibilità di assistere a dimostrazioni ed esercitazioni di combattimento e di partecipare a laboratori didattici. Il mercato degli antichi mestieri e gli stand gastronomici resteranno aperti durante le due giornate per scoprire l’artigianato dell’epoca e gustare gli antichi sapori della cucina medievale. La ‘Disfida della Valdelsa’ farà da preludio alla Festa Medievale 'Monteriggioni di Torri si corona', che animerà il Castello da giovedì 6 a domenica 9 luglio e da venerdì 14 a domenica 16 luglio. L’evento è curato da Monteriggioni A.D.1213 con il sostegno del Comune di Monteriggioni, sotto la direzione artistica di Eraldo Ammannati e la direzione scientifica di Marco Valenti, docente di archeologia medievale presso l’Università degli Studi di Siena.

Una festa per far conoscere il parco fluviale di Londa e per scoprire il nuovo percorso dedicato alle erbe spontanee. È fissata per domenica prossima 25 giugno la tradizionale “Festa all’Onda” organizzata dall’Associazione Auser con il patrocinio del Comune. L’appuntamento è a partire dalle 16 alla confluenza fra i torrenti Rincine e Moscia. Sarà una festa per conoscere le tradizioni londesi per questo, infatti si potrà gustare una merenda-cena con ricette del territorio come la pappa, il pan molle, la fagiolata ed alcune ricette a base di erbe spontanee. Una festa dove nuove e vecchie generazioni si incontreranno per imparare qualcosa l’una dall’altra. Durante la serata sarà possibile anche visitare il percorso didattico delle “Erbe spontanee” di circa un km, realizzato sempre da Auser. In questa piccola area del parco fluviale le varie erbe spontanee sono evidenziate con piccole segnalazioni, in modo da poter vedere dal vivo quel che nasce spontaneamente nel territorio londese. In ogni segnale sono spiegate le proprietà di ogni specie. Il percorso permetterà di fare una passeggiata diversa dal solito e di arricchire le proprie conoscenze. Chi fosse interessato all’evento e proviene da Firenze potrà prendere il treno che parte alle 8,55 o alle 14.40 da Firenze Santa Maria Novella ed arriva alla stazione di Contea-Londa rispettivamente alle 9,38 e alle 16.10. Alla stazione sarà in attesa il bus navetta che li porterà a Londa e successivamente a Dicomano e Castagno D’Andrea. La navetta ripartirà in tempo per prendere il treno che si dirige nuovamente a Firenze in partenza dalla stazione di Contea-Londa alle 18,12.

Infine a Firenze parte la rassegna estiva Nuovo Cinema Puccini Garden, che si svolgerà nel giardino del Teatro Puccini da domenica 25 giugno a lunedì 31 luglio 2016.

Redazione Nove da Firenze