Prevenzione oncologica gratuita: appuntamenti del mese di dicembre

Si può chiamare ancora fino al 4 dicembre per Progetto Melanoma, fino al 6 dicembre per Progetto Mammella, mentre le prenotazioni del Progetto Ginecologia saranno aperte dal 9 al 15 dicembre


Nell’ambito del progetto Mammella vengono offerte visite senologiche, mammografie digitali ed ecografie mammarie, a seconda delle diverse età delle donne, allo scopo di individuare precocemente le lesioni sospette da segnalare al medico di fiducia per gli approfondimenti diagnostici/terapeutici del caso.

Il Progetto Ginecologia ANT mira invece a effettuare controlli ginecologici gratuiti ( visita ginecologica + Pap test + ecografia trans vaginale e/o transaddominale) allo scopo di fare diagnosi precoce di lesioni sospette, permettendo così di intervenire nel modo più adeguato e tempestivo possibile.

Come offerto nello screening della Regione Toscana anche nel Progetto Ginecologia ANT sarà inserito l’HPV Test (ricerca del Papilloma Virus)in un gruppo di donne selezionato per età e che non l’abbiano già eseguito nei 5 anni precedenti.

Questi progetti si inseriscono nell’accordo partito ad inizio 2016 con Villa Donatello e rinnovato anche per il 2017. Sulla base di questo accordo Villa Donatello ha ospitato anche quest’anno i progetti di prevenzione ANT dedicati alla diagnosi precoce dei tumori mammari, dei noduli tiroidei e del melanoma, oltre al Progetto Ginecologia. I progetti sono condotti in collaborazione con Villa Donatello che fornisce la struttura, le apparecchiature e le professionalità: in concreto ogni mese Fondazione ANT svolge a Villa Donatello sette sessioni di visite offerte gratuitamente alla cittadinanza.

Per conoscere il calendario mensile delle visite ANT nella nostra regione, è possibile visitare la sezione Prevenzione del sito www.ant.it/toscana. Per avere informazioni sulle attività di Fondazione ANT in Toscana e offrire il proprio aiuto come Volontari è possibile contattare la sede di Firenze della Fondazione al numero 055.5000210.

Redazione Nove da Firenze