Ponte di Vallina tra le opere strategiche per la Toscana

Una infrastruttura fondamentale per la mobilità a sud del capoluogo


A Roma si è svolto stamani un incontro al Ministero alle Infrastrutture con il viceministro Riccardo Nencini, la Regione Toscana con l'assessore Vincenzo Ceccarelli, i tecnici di Anas e del ministero, per fare il punto sulle opere infrastrutturali strategiche che interessano l'intero territorio regionale.

"Anche i nostri comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole e Pontassieve hanno preso parte al tavolo, per parlare del doppio ponte di Vallina - racconta il sindaco Monica Marini - è stata un'occasione proficua per ribadirne la priorità, fare il punto sullo stato di avanzamento della progettazione dell'opera e soprattutto sui passaggi successivi necessari per arrivare finalmente alla fase esecutiva del progetto e alla realizzazione di questa variante fondamentale per tutto il territorio e la mobilità dell'area a sud di Firenze".

Presenti all'incontro di Roma anche i sindaci di Lastra a Signa, Signa, l’assessore ai lavori pubblici di Campi Bisenzio e il vicesindaco della Città Metropolitana di Firenze per un ulteriore passo avanti per il progetto di un nuovo ponte sull’Arno tra i comuni di Lastra a Signa e Signa. A Roma presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, l’assessore regionale alle infrastrutture e mobilità insieme ai sindaci di Lastra a Signa, Signa, l’assessore ai lavori pubblici di Campi Bisenzio e il vicesindaco della Città Metropolitana di Firenze hanno incontrato il viceministro alle Infrastrutture e trasporti. Durante l’incontro è emerso il riconoscimento del valore strategico dell’opera ed è stato sottolineato l’impegno del Ministero, insieme alla Regione, per trovare i finanziamenti necessari per la sua realizzazione.

Redazione Nove da Firenze