Piazze di Firenze: ubriachi molesti ed orinatori scorretti

Vendita di alcolici oltre l'orario consentito e noleggio abusivo di mezzi elettrici


Intensificati i controlli della Polizia Municipale nelle aree del centro storico. In piazza Indipendenza nel mirino i comportamenti scorretti dei frequentatori. 
Tre gli uomini sanzionati per atti contrari alla pubblica decenza perché, senza remore, orinavano nel centro della piazza. Per ciascuno di loro è scattata la contravvenzione fino a 10.000 euro. Si tratta di un sessantatreenne foggiano, un ventunenne italiano originario del Marocco e un nigeriano di 19 anni. Quest’ultimo è stato denunciato anche per violazione della normativa sull'immigrazione perché senza permesso di soggiorno. A suo carico è stato emesso un ordine di espulsione.

Gli agenti hanno trovato anche un profugo somalo di 30 anni in stato di ebbrezza: a metà pomeriggio si era già scolato una bottiglia intera di rhum. Per lui è scattata la multa per ubriachezza molesta. La Polizia Municipale è intervenuta anche sul rispetto del codice della strada: dieci i veicoli multati perché in sosta intorno alla piazza senza avere l’autorizzazione 

I controlli sono proseguiti fino a tardi e hanno riguardato anche gli esercizi commerciali. Gli agenti hanno multato il gestore di un minimarket di via XXVII Aprile per la vendita di alcolici dopo le 21: oltre alla sanzione da 1.000 euro il gestore rischia la chiusura dell’attività fino a sette giorni sulla base del regolamento Unesco.

Dall’inizio del mese nella sola piazza Indipendenza sono state multate sette persone sia per atti contrari alla pubblica decenza che ubriachezza molesta; due gli uomini denunciati perché non in regola con la normativa sull’immigrazione. Ancora 36 i veicoli sanzionati per divieto di sosta, cinque i destinatari di verbali per violazione del regolamento Polizia Urbana e un minimarket multato per la vendita di alcolici oltre l’orario consentito. 

Ieri pomeriggio gli agenti della zona centrale si sono appostati in borghese per verificare l’attività svolta in piazza della Repubblica da un noleggiatore. Dal riscontro è emerso che alcuni mezzi elettrici venivano lasciati in sosta sulla strada e una persona offriva ai turisti il noleggio senza conducente dei veicoli. Un’attività, quest’ultima, che si configura come un’occupazione di suolo pubblico per finalità commerciali senza la necessaria concessione. Per questo gli agenti sono intervenuti contestando all’uomo la violazione dell’articolo 20 del codice della strada.
Al momento della sanzione si sono resi conto che la persona era già nota per aver in passato effettuato la medesima attività illecita. Già due volte, infatti, gli agenti lo avevano colto sul fatto e per lui, oltre alla multa, era scattata anche la denuncia per la violazione della normativa sull’immigrazione. L’uomo, cittadino brasiliano, non era in regola con il permesso di soggiorno e nei suoi confronti la questura ha già emanato un provvedimento di espulsione. Il titolare dell'azienda di noleggio è stato denunciato per impiego di personale irregolare e il mezzo è stato sequestrato per bloccare l'attività illecita.

Redazione Nove da Firenze