Piazza dei Nerli: sosta abusiva in ztl dopo il taglio della catena

Amato (AL) chiede l'intervento urgente dell'amministrazione. L’assessore Giorgetti: “La consigliera può stare tranquilla: la catena è già stata riparata”


“In piazza dei Nerli è stata tagliata la catena a protezione che separava la zona di parcheggio a rotazione (a pagamento) dall'area della Piazza riservata ai residenti della ZTL O e l'amministrazione deve intervenire d'urgenza per evitare e impedire l'ingresso ai non autorizzati e la sosta irregolare e abusiva”. Lo afferma Miriam Amato, consigliera di Alternativa Libera, dopo aver saputo dell'ultimo fatto increscioso avvenuto in piazza dei Nerli. “Già non basta ai residenti l'orrenda pavimentazione in conglomerato bituminoso color ocra – accusa la consigliera – adesso ci si mette anche l'ingresso e la sosta abusiva come conseguenza del taglio della catena, ricordando che in Ztl la sosta è riservata H24 ai residenti Ztl e che sarebbe prevista la rimozione delle auto in sosta irregolare”. “L'amministrazione metta subito in atto quelle misure necessarie – conclude Amato – affinché l'ingresso abusivo e non autorizzato, così come la soste irregolare, siano effettivamente inibiti e sanzionati”.

“La consigliera Amato stia tranquilla: la catena in piazza dei Nerli è già stata riparata e la ztl è di nuovo tutelata dal parcheggio abusivo ”. È quanto dichiara l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti replicando alla consigliera di Al Miriam Amato. “La consigliera non deve preoccuparsi. L’Amministrazione è intervenuta rapidamente non appena venuta a conoscenza di quanto accaduto e la catena è già stata riparata”. E rimanendo su piazza dei Nerli, l’assessore aggiunge: “Vedo che la consigliera Amato continua con le sue critiche sulla pavimentazione. Colgo l’occasione per ricordarle che il colore è stato scelto dalla Sovrintendenza e che richiama direttamente quello usato per piazza Pitti. Quella piazza Pitti che la stessa consigliera aveva indicato come modello per piazza dei Nerli. Inoltre mi piacerebbe che i suoi giudizi non fossero limitati al solo materiale della pavimentazione: la piazza è stata oggetto di un intervento di riqualificazione complessivo, gradito ai fruitori della scuola e a molti residenti, che ha visto il rifacimento in pietra dei marciapiedi che sono stati anche allargati in corrispondenza degli ingressi dell'istituto scolastico, la collocazione di nuove panchine, la riorganizzazione della sosta con una particolare tutela per i residenti e la piantumazione di nove alberi. Mi pare davvero singolare che la consigliera, così attenta alla alberature in città, ignori sistematicamente l’arrivo di nove alberi in una piazza che non ne aveva nessuno” conclude l'assessore Giorgetti.

Redazione Nove da Firenze