A Firenze la rivoluzione di wifi.italia.it

Presentazione del progetto Wifi°Italia°it

La Toscana fra le prime Regioni a partire


VIDEO — FIRENZE - Da oggi sarà attiva la App scaricando la quale si potrà accreditarsi alla rete nazionale Wifi.Italia.It, che federa una serie di reti pubbliche scelte con lo scopo di connettere le reti wifi esistenti nella penisola creando un sistema unico nazionale di autenticazione, permettendo quindi a tutti di ‘navigare' gratuitamente in Italia. La Toscana è fra le Regioni nelle quale parte la prima fase, oltre la costa romagnola, Milano, Roma e provincia di Trento, e individua al suo interno l'area federata più vasta, comprendendo la rete Francigena WiFi realizzata dalla Regione lungo i 39 Comuni attraverso i quali passa il cammino da nord a sud, i Comuni della Versilia, la rete della Città Metropolitana di Firenze e del Comune di Firenze, la rete della Provincia e della città di Prato.

Al lancio nazionale avvenuto oggi a Roma era presente l'assessore regionale Stefano Ciuoffo, e sono intervenuti tra gli altri, il Ministro ai beni culturali Dario Franceschini, il sottosegretario al Mise con delega alle Comunicazioni Antonello Giacomelli, il direttore generale Dg Connect della Commissione europea Roberto Viola, Antonio Samaritani, direttore generale Agid. Al lancio del progetto era presente anche l’assessore a bilancio e innovazione del Comune di Firenze Lorenzo Perra.

"Vogliamo – afferma Ciuoffo – promuovere la crescita del turismo toscano facilitando l'accesso ad internet e ai servizi digitali nelle principali località turistiche e culturali, musei, stazioni, perché si possano offrire informazioni che elevino la qualità dei servizi per residenti e turisti. Non solo connessione gratuita ma anche una possibilità di comunicare attraverso la App per suggerire o dare informazioni al turista in tempo reale. E con lo scambio di informazioni con gli utenti si pongono le basi per la costruzione di un ecosistema dei dati del turismo, che con il monitoraggio dei flussi turistici consentirà alle amministrazioni pubbliche di meglio orientare le proprie politiche e le proprie strategie di offerta. Che questo progetto parta dalla nostra Regione non può che darci grande soddisfazione, consapevoli di a ver accettato una sfida che vedrà tutte le competenze disponibili impegnate in un'azione sinergica".

“Firenze – sottolineato Perra – sarà una delle città pilota del progetto. In città abbiamo dal 2013 una rete di wifi libera e gratuita. Da allora la rete si è estesa progressivamente, comprese aree come la linea della tramvia, trovando un grandissimo gradimento degli utenti, sia cittadini che turisti. Ad oggi abbiamo 450 hotspot wifi del Comune, per un totale di 2000 in città considerando anche quelli degli ospedali Meyer e Careggi e quelli dell’Università. La nuova app, già attiva, conta già su 120 hot spot in luoghi come Cascine, Palazzo Vecchio, biblioteca delle Oblate, parco della musica e così via”. “In pratica – spiega l’assessore Perra – basterò scaricare la app e registrarsi: sarà poi possibile connettersi ad internet e navigare liberamente. E questo varrà in tutta Italia, così da rendere estremamente semplice e veloce la connessione senza fili”. “Prossimi passi – conclude – sarà estendere la rete della nuova app e dotarla di contenuti legati alla città, così che i turisti possano, oltre alla navigazione gratuita, avere anche servizi e informazioni utili, per esempio sui musei e sui trasporti”.

Redazione Nove da Firenze