Orario cimiteri: a Trespiano restaurato il sacrario militare

L’assessore Funaro: “Ulteriore tassello del nostro progetto di riqualificazione dei cimiteri comunali”


In occasione della commemorazione dei defunti, domani e giovedì i cimiteri comunali saranno aperti al pubblico dalle 8 alle 17.

È stato inaugurato stamani al cimitero di Trespiano il sacrario dei Caduti della prima e seconda Guerra mondiale. Al taglio del nastro erano presenti l’assessore al Welfare Sara Funaro, il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi, il generale di brigata dei paracadutisti Maurizio Morena, i dipendenti dei Servizi tecnici comunali, che hanno seguito i lavori, e una rappresentanza degli Alpini di Firenze. Potrebbero essere proprio loro a prendersi cura dell’area. L’amministrazione comunale, infatti, è al lavoro per creare una collaborazione con gli Alpini in pensione affinché si prendano cura della spolveratura delle lapidi dei caduti in guerra, della manutenzione e della pulizia della zona.

“Con l’inaugurazione di oggi andiamo a mettere un ulteriore tassello al nostro progetto di riqualificazione dei cimiteri comunali - ha detto l’assessore al Welfare Funaro -. Al sacrario militare abbiamo fatto un lavoro di ristrutturazione delle coperture esterne e interne, adesso bisognerà iniziare a lavorare per recuperare e riportare alla bellezza originaria la parte interna, in collaborazione con gli Enti competenti”. Il sacrario militare risale agli anni ‘20 - ‘30 ed è di competenza comunale per quanto riguarda la struttura e del ministero della Difesa per quanto riguarda le lapidi in marmo. “I lavori che stiamo portando avanti sui cimiteri vanno nella direzione di riqualificare le aree storiche, abbattere le barriere architettoniche e costruire nuove sezioni di ossarini per le nuove sepolture - ha spiegato l’assessore - perché pensiamo che i cimiteri siano luoghi su cui dobbiamo prestare la massima attenzione sia per il rispetto dei defunti che delle persone che vengono a visitare i propri cari sepolti”.
“É bello che Firenze abbia ristrutturato il sacrario militare - ha detto il presidente del quartiere Pierguidi -. Ricordare chi è caduto per la Patria è una delle cose più belle e più giuste da fare”.
I lavori, che sono durati una novantina di giorni, hanno riguardato la ristrutturazione edilizia del solaio praticabile (si tratta di una terrazza) e costituente la copertura delle cappelle (sezione 1 e 9). Si è trattato di lavori di impermeabilizzazione della terrazza che copre il sacrario, ai quali si sono aggiunti il restauro dello scalone di accesso e dell’interno del sacrario, il rifacimento dell’asfalto, l’impermeabilizzazione dei giunti strutturali del viale principale (terrazze 1 e 9) e la ristrutturazione delle terrazze alla sezione 14.
Al cimitero di Trespiano a breve partiranno i cantieri per la ristrutturazione della cappella mortuaria con spazio dedicato alla zona di attesa per i familiari e la realizzazione degli ossarini sulla parte esterna delle cappelle della sezione 1.

Redazione Nove da Firenze