Officine Ristori e Coop La Boscaglia: incontri in Regione

La Falegnami il 28 novembre


FIRENZE- Venerdì pomeriggio in Palazzo Strozzi Sacarati, sede della giunta regione, il consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini ha incontrato i rappresentanti dei lavoratori delle Officine Ristori di Santa Maria a Monte (Pisa). All'incontro erano presenti la sindaca di Santa Maria a Monte Maria Parrella, il sindaco di Pontedera Simone Millozzi, il sindaco di Bientina Corrado Guidi, presidente dell'Unione dei Comuni della Valdera. La Società ha preannunciato di voler mettere in mobilità dal 5 ottobre prossimo 63 dipendenti, al termine di due anni di ammortizzatori sociali, concordati nel 2014. Nel corso dell'incontro in Regione i lavoratori hanno fatto presente la loro contrarietà. Gianfranco Simoncini ha concordato sul fatto che il numero di esuberi che l'azienda propone è ingiustificabile: nei due anni passati, 5 lavoratori sono usciti dall'azienda, e l'utilizzo della cassa integrazione è stato molto ridotto rispetto al numero di lavoratori che ora l'azienda vuole mettere in mobilità. A conclusione dell'incontro, Gianfranco Simoncini ha annunciato che la Regione si muoverà subito per proporre un incontro alla società la settimana prossima, incontro in cui chiederà all'azienda di soprassedere alla messa in mobilità, anche attraverso l'utilizzo di ammortizzatori sociali, anche per evitare ulteriori costi legati al mancato preavviso; e di aprire subito un confronto con le organizzazioni sindacali che possa affrontare il tema dell'eventuale esubero connesso ai carichi di lavoro. La Regione chiede che si apra un confronto vero, legato alle prospettive dell'azienda, invece di riproporre un numero di lavoratori da mettere in mobilità eccessivo e sovradimensionato.

I problemi della Cooperativa La Boscaglia con sede a Santa Fiora, che si occupa di lavori forestali e occupa circa 120 dipendenti in particolare nella Val di Merse e sull'Amiata, sono stati affrontati venerdì in un incontro convocato dal consigliere per il lavoro Gianfranco Simoncini e al quale hanno partecipato il sindaco di Radicondoli Emiliano Bravi, il presidente di Legacoop settore agroalimentare Sara Guidelli, il presidente del Cda dell'azienda, le organizzazioni sindacali oltre ad un rappresentante della direzione agricoltura e foreste della Regione. Il presidente della Cooperatva ha illustrato le iniziative in corso per far fronte alle difficoltà che sta vivendo l'azienda, in un quadro che potrebbe migliorare a breve a fronte della partenza dei bandi sulla forestazione. Le istituzioni hanno preso atto del prossimo avvio di un tavolo, in sede sindacale, che affronterà la discussione sul piano di rilancio dell'azienda. La Regione ha inoltre informato delle prossime uscite dei nuovi bandi per l'attività di forestazione, manifestando la sua disponibilità ad un'azione di supporto alla cooperativa nella realizzazione del nuovo piano industriale di rilancio. Simoncini ha poi ricordato che la Regione continuerà a monitorare lo stato di avanzamento del confronto sindacale.

Il punto sulla situazione del mobilificio La Falegnami di Castelfiorentino è stato fatto mercoledì nel corso di un incontro convocato dal consigliere per il lavoro Gianfranco Simoncini, le organizzazioni sindacali e la Rsu, il sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni. A conclusione dell'incontro è stato deciso di riconvocare il tavolo, per una nuova verifica, per il prossimo 28 novembre, data entro la quale l'azienda dovrebbe presentare il piano industriale per il rilancio dell'azienda.

Redazione Nove da Firenze