Nuove isole interrate per i rifiuti in Santo Spirito

Scompaiono i cassonetti e le campane per vetro nella zona di Santo Spirito che si dota di isole interrate


Firenze incrementa la raccolta differenziata e in centro storico continua il restyling legato alla raccolta dei rifiuti: scompaiono i cassonetti e le campane per vetro nella zona di Santo Spirito che si dota di isole interrate. Le prossime saranno realizzate in via Sant'Agostino verso via Maffia. Il via libera questa mattina dalla giunta che ha approvato la delibera presentata dall'assessore all'ambiente Alessia Bettini. Per i lavori ci vorranno almeno due settimane.

Sei, in tutto, le campane: due per la raccolta residuo urbano indifferenziabile, due per l'organico e due per gli imballaggi (vetro e metalli). Ciascuna campana ha un volume di 5 metri cubi.
«Nel centro storico, in particolare a Santo Spirito – ha ricordato l'assessore Bettini – sono emerse situazioni di criticità legate alla rilevante produzione di rifiuti che possono causare problemi di decoro urbano in particolare nei luoghi di maggiore presenza di esercizi commerciali e di servizio, dato che risulta difficoltosa la collocazione di un numero di cassonetti stradali adeguato alle necessità. Questa nuova isola andrà ad affiancarsi a quelle presenti nella stessa via per soddisfare le esigenze dei cittadini e dei tanti esercizi commerciali lì presenti».
«É pertanto necessario – ha aggiunto – ridurre l’impatto anche di carattere ambientale delle modalità di conferimento e di raccolta dei rifiuti in linea con il programma di valorizzazione del centro storico. Con le isole interrate anche in una città storica, complessa e articolata come Firenze, si possono governare i rifiuti con attenzione al decoro, all’efficacia e soprattutto al riciclo»

Redazione Nove da Firenze