Neve in Mugello: passi Giogo e Colla off limits

Chiuse la SP503 del Giogo tra Scarperia e Casanuova e la SP32 della Faggiola tra Palazzuolo sul Senio e Firenzuola. Ieri sette autotreni fermi sulla strada per Panna. Attenzione ai contatori dell’acqua


Al momento non si registrano nevicate sui rilievi. A causa della abbondanti nevicate e del forte vento si registra la caduta di numerose alberature. Chiusa la SP503 del Giogo tra Scarperia e Casanuova (Firenzuola) e la SP32 della Faggiola (tra Palazzuolo sul Senio e Firenzuola). La situazione è pericolosa ed al limite delle potenzialità nel garantire la percorribilità della viabilità. Si consiglia di mettersi in viaggio solo se strettamente necessario e con le dotazioni invernali.

Ieri sette autotreni sono rimasti fermi sulla SP 39, strada che porta allo stabilimento Panna. E' intervenuta la Polizia municipale Unione Mugello con un posto di blocco per evitare ulteriori arrivi di automezzi. Un altro presidio della Polizia municipale Unione Mugello è stato attivato presso il casello autostradale di Barberino per regolare le limitazioni veicolari previste in entrata in autostrada in direzione Nord. Chiuso in entrata il casello autostradale di Firenzuola per consentire le operazioni di pulizia dei mezzi spazzaneve in autostrada. Mezzi spalaneve in azione anche su viabilità locali interessate dalle abbondanti nevicate. Si ricorda che il transito su queste viabilità è consentito ai mezzi con pneumatici invernali o catene.

Considerato il notevole abbassamento, soprattutto notturno, delle temperature di questi giorni, soprattutto nelle zone collinari e appenniniche per le Province di Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo, Publiacqua raccomanda a tutti gli utenti di provvedere a proteggere con scrupolo il proprio contatore dell’acqua con materiali isolanti o con stracci di lana, per evitarne la rottura a causa del gelo; ciò provocherebbe infatti la cessazione dell'erogazione di acqua per il tempo necessario alla sostituzione del contatore da parte nostra. Sostituzione i cui costi sarebbero tra l’altro a carico degli utenti stessi. Oltre a questo Publiacqua ricorda anche che un problema a parte è rappresentato dalle seconde case, inabitate nel periodo invernale, dove il ghiaccio può provocare la rottura di tubazioni e termosifoni. Anche in questo caso raccomandiamo agli utenti, oltre che proteggere il contatore, di tenere sotto controllo le tubazioni del proprio impianto interno adottando, al bisogno, qualche piccolo accorgimento come quello di mantenere un minimo flusso da un rubinetto per evitare il congelamento delle tubazioni esposte.

Redazione Nove da Firenze