Neve a Firenze: allerta declassata, ora è rischio ghiaccio

In azione 34 mezzi spargisale. Utilizzate 260 tonnellate di sale. 456 i senza fissa dimora accolti nelle strutture


É scattata intorno alle 1.35 di stanotte l'operazione di salatura delle strade per garantire la massima sicurezza alla circolazione. Secondo i dati raccolti dalla Protezione Civile del Comune sono complessivamente 450 i chilometri di strada oggetto di interventi di salatura/spalaneve con passaggi ripetuti. In particolare, dalle prime ore di oggi sono in funzione 34 mezzi spargisale di cui 23 con lama spalaneve e sono stati utilizzati 260 tonnellate di sale. 167 sono invece i volontari di protezione civile impiegati su 12 zone del territorio e 95 gli interventi effettuati al momento gli interventi effettuati sul territorio, nelle zone non comprese dai percorsi del piano neve.

Al lavoro 100 pattuglie della polizia municipale: 50 da stanotte fino alle 13, altre 50 subito dopo oltre 3 oordinatori in sala operativa: ad ora sono 60 gli interventi di pronto intervento effettuati.
Via Volterrana dopo il centro abitato del Galluzzo è chiusa a causa di un mezzo pesante che si è intraversato in carreggiata chiudendo entrambi i sensi di marcia. Sul posto polizia municipale, vigili del fuoco e agenti della polizia municipale di Scandicci che stanno deviando il traffico nella via di Giogoli in direzione Vingone.
Sei operatori più 1 squadra di 4 boscaioli della direzione ambiente e un loro coordinatore per la rimozione di alberi e rami pericolanti. 16 operatori di protezione civile si sono invece avvicendati sui turni.
Il centro operativo comunale è attivo ormai da oltre 40 ore.
Durante la giornata in corso si è evidenziato il problema della neve sui marciapiedi: ci stanno lavorando squadre di volontari anche con veicolo munito di sale.

Sono 456 i senza fissa dimora accolti, a ieri sera, nelle strutture: alla Foresteria Pertini (via del Tagliamento - Sorgane) 116 dei quali 86 restano a pranzo, all'Albergo popolare (via della Chiesa) 256, a San giusto (Scandicci parrocchia Caritas) 18 e tutti restano a pranzo, a Scandicci alto (parrocchia Caritas) 15 donne e tutte restano a pranzo, in via Gioberti (Salesiani/Caritas) 11 e tutte restano a pranzo, a Santa Maria Novella (gestita da Caritas) 33 di cui 3 donne, alla Comunità Sant’Egidio (loro sede) 10 e alle Misericordie (sedi delle Misericordie fiorentine aperte tutte le notti) 3. Le 'unità di strada' che escono tutte le sere (da due a quattro a sera): Croce Rossa, Misericordie, Fratellanza militare, Insider e Outsider. Da ieri hanno dato disponibilità anche i Cavalieri di Malta.

All'allerta neve, declassata da arancione a gialla, si somma quella per ghiaccio. E da stanotte anche quella per rischio idrogeologico idraulico sui torrenti. Sono queste le novità del nuovo bollettino di valutazione delle criticità emesso dal Centro funzionale regionale (Cfr). La zona interessata riguarda, oltre la nostra città, anche i Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. 

In dettaglio l'allerta neve, declassata a gialla, terminerà tra circa 10 ore (poco prima della mezzanotte di venerdì 2 marzo) mentre quella per ghiaccio, già scattata, si concluderà alle 13 di domani. Infine quella per rischio idrogeologico idraulico, legata alla pioggia, sul cosidetto 'reticolo minore' che riguarda soprattutto i torrenti Ema, Mugnone e Terzolle (che durerà tutta la giornata di domani).

Previsione fino alle 24 di domani:

oggi, giovedì, transito di una perturbazione con piogge dal pomeriggio. Domani ancora perturbato.
PIOGGIA: oggi, giovedì, piogge generalmente di debole intensità più frequenti sulle zone centro-settentrionali della regione. Breve pausa nottetempo, da domattina ancora piogge diffuse su tutto il territorio regionale, più sparse dal pomeriggio quando potranno localmente assumere il carattere di rovescio. Generale attenuazione o esaurimento dei fenomeni in serata.
Cumulati medi e massimi previsti nelle prossime 36 ore:
circa 15 mm medi sulle zone centro-meridionali, circa 20-30 mm medi sulle zone centro-settentrionali
circa 40-60 mm massimi sui rilievi appenninici, attorno a 30-40 mm su tutte le altre aree centro-settentrionali, generalmente fino a 20-30 mm sulle altre zone meridionali.
TEMPORALI: nulla da segnalare.
VENTO: oggi, giovedì, vento forte orientale sulle zone sottovento all'Appennino e sulla costa centrale. Attenuazione in serata. Domani dal pomeriggio vento forte occidentale su Arcipelago, sulla costa centro-meridionale e immediato entroterra.
MARE: oggi, giovedì, mare molto mosso o agitato a largo, poco mosso sottocosta. Attenuazione in serata. Domani dal pomeriggio nuovo aumento del moto ondoso fino a mare molto mosso ovunque o agitato a largo in particolare in Arcipelago a nord di Capraia.
NEVE: oggi, giovedì, possibili deboli nevicate su tutte le zone interne di pianura settentrionali, probabilmente fino a metà pomeriggio; successivamente trasformazione della neve in pioggia e nevicate che insisteranno sulla dorsale appenninica e nei fondovalle di Lunigiana, Garfagnana e Alto Mugello. Domani possibili deboli nevicate durante la notte nei fondovalle di Lunigiana, alto Mugello e versanti orientali in provincia di Pt (L, R2, R1).
GHIACCIO: oggi, Giovedì, e domani temperature in graduale rialzo ma con possibilità di valori sottozero in particolare sulle zone interne.

Per informazioni sui fenomeni previsti:
http://www.regione.toscana.it/allertameteo
http://www.cfr.toscana.it

Per informazioni sui rischi e su come comportarsi:
http://www.regione.toscana.it/-/rischio-vento
http://www.regione.toscana.it/-/rischio-neve-e-ghiaccio
http://protezionecivile.comune.fi.it/wp-content/uploads/2017/01/Locandina-Ondate-di-freddo.pdf

Redazione Nove da Firenze