Musei, Palazzo Vecchio esulta: aumentano gli incassi

Confrontando i dati relativi ai primi semestri 2017 e 2016 i visitatori crescono di circa il 5% e gli incassi di circa il 21%


I visitatori dei primi sei mesi 2017 sono stati 729.158, con un aumento del 5,53% rispetto ai primi sei mesi dell’anno precedente, quando furono 690.932. Bene la performance di Palazzo Vecchio, che passa dai 323.198 visitatori del primo semestre 2016 ai 355.956 di quest’anno (+10,14%).
Gli incassi aumentano da 2.287.828 a 2.785.003 (+21,73%). Per Palazzo Vecchio la differenza è di circa 332 mila euro (+17%). 

“Questi dati – commenta il sindaco e assessore alla cultura Dario Nardella – confermano la vitalità dei musei civici fiorentini e ci ripagano degli investimenti fatti negli scorsi anni, come per esempio l’ampliamento del percorso museale a Palazzo Vecchio e l’incremento dei servizi o il lancio della biglietteria online, e sottolineano come alcune strategie di promozione, per esempio l’accorpamento delle visite della Cappella Brancacci con la Fondazione Salvatore Romano, entrambe in Santo Spirito, portino beneficio ad entrambi i musei”.

“L’aumento dei visitatori nel complesso di Santa Maria Novella –
aggiunge il sindaco – che nel primo semestre 2017 sono pari a 246.062 con un incremento del 5% rispetto allo stesso periodo del 2016 segue l’ampliamento del percorso museale con spazi inediti dopo la riconsegna alla città dell’ex Caserma Marescialli, a Pasqua: segnale anche questo di una ‘voglia di cultura’ e di qualità che deve essere salvaguardata e valorizzata sempre di più”.

Redazione Nove da Firenze