Municipale in Tour: dal centro storico alla periferia 

Si tratta di una anticipazione del Vigile di Quartiere che sarà in servizio per le strade di Firenze


Un’anticipazione del vigile di quartiere. "Da ieri tutti i quartieri di Firenze sono presidiati dall'Ufficio Mobile della Polizia Municipale, un pattugliamento itinerante che controlla strade, piazze, giardini e lungarni. Essere più sicuri è essere più liberi ed ogni gesto di attenzione per la sicurezza della nostra città è un gesto di amore per la nostra comunità. Ringrazio i nostri vigili per questa prova generale estiva che, in attesa dell'entrata in attesa del vigile di quartiere, è un altro importante presidio di sicurezza urbana per Firenze" spiega il sindaco Dario Nardella.

In attesa dell’attivazione del nuovo servizio della Polizia Municipale, in programma per l’autunno, nel mese di agosto il presidio mobile fa tappa in una trentina di luoghi disseminati in tutta la città. Luoghi scelti non casualmente: si tratta infatti di siti segnalati dai presidenti di Quartiere e dai cittadini come giardini, piazze, aree nei pressi di centri di aggregazione o di funzioni importanti per la popolazione come biblioteche o ambulatori.

Il tour del presidio mobile della Polizia Municipale è iniziato ieri e andrà avanti per tutto il mese. Tra le tappe già in programma piazza Indipendenza, piazza Puccini, piazza Artusi, via Senese, Villa Vogel, lungarno Santa Rosa, piazza Pier Vettori, Pontignale, via del Sansovino, il giardino di via Allori, via della Chimera, via Visconti di Venosta (check point bus turistici) solo per citarne alcune.

“Vogliamo una Polizia Municipale sempre più vicina ai cittadini e durante il mese di agosto abbiamo deciso di testare la presenza diffusa dei vigili nella città, una sorta di anticipazione del vigile di quartiere – sottolinea l’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi –. L’ufficio mobile farà tappa in luoghi individuati sulla base delle indicazioni da cittadini e dei presidenti dei Quartieri. Così da un lato ascolterà le segnalazioni delle persone e dall’altro sarà una presenza importante per aumentare il senso di sicurezza dei cittadini”

Redazione Nove da Firenze